Ponte Morandi, anche Intesa Sanpaolo si muove

A
A
A

La banca ha deciso di procedere con la remissione unilaterale dei mutui prima casa a favore di tutti coloro che si trovano a pagare un finanziamento per un immobile sito nella “zona rossa” che verrà dichiarato inagibile e non più abitabile oppure abbattuto.

Chiara Merico di Chiara Merico29 agosto 2018 | 13:45

Anche il gruppo Intesa Sanpaolo ha deciso di avviare una serie di interventi per venire incontro alla situazione di emergenza creatasi in seguito al crollo del ponte Morandi di Genova. In particolare, la banca ha deciso di procedere con la remissione unilaterale dei mutui prima casa a favore di tutti coloro che si trovano a pagare un finanziamento per un immobile sito nella “zona rossa” che verrà dichiarato inagibile e non più abitabile oppure abbattuto. A tale scopo è stato stanziato un plafond di 4,5 milioni di euro. A tale importo, si aggiunge l’attivazione della moratoria dei finanziamenti che prevede la sospensione di 12 mesi gratuita e volontaria dei finanziamenti a privati ed imprese. Il gruppo ha inoltre messo a disposizione di famiglie e imprese un plafond di 50 milioni di euro di finanziamenti dedicati alla ricostruzione e al ripristino delle strutture danneggiate: abitazioni, negozi, uffici, laboratori artigiani e aziende. Tutti i minori di età che nell’evento hanno perso uno o entrambi i genitori beneficeranno di una polizza vincolata fino al raggiungimento della maggiore età che prevede un capitale garantito di 100.000 euro nel caso di perdita di un genitore e di 200mila euro se sono mancati entrambi i genitori. Inoltre, il capitale garantito verrà incrementato del 50% nel caso in cui il ragazzo completerà il percorso di studi fino al conseguimento della laurea, coerentemente fino a un massimo di 300mila euro. Infine, sono state previste agevolazioni su prodotti e servizi per i clienti e non, al fine di supportare gli stessi in questo difficile momento. “La nostra banca è legata in maniera profonda alla città di Genova e alle persone colpite dal crollo del ponte Morandi”, dichiara Stefano Barrese, responsabile della Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo. “Abbiamo riflettuto su quale tipo di intervento potevamo compiere per aiutare in modo concreto e diretto le famiglie e le imprese che vivono e operano nella cosiddetta <<zona rossa>>. Cancellare completamente il debito residuo e gli interessi del mutuo acceso sulla propria abitazione resa ormai inagibile ci è sembrato il gesto più efficace per coloro che rischiano di perdere la propria abitazione. Noi siamo una banca e possiamo solo fare la banca, ma con la responsabilità di chi si sente vicino alle famiglie e a chi fa impresa”.

 

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Intesa Sanpaolo-Ubi, previste almeno 5 mila uscite di dipendenti

Intesa Sanpaolo, utili a pioggia con fondi e polizze

Intesa Sanpaolo dalla parte delle mamme

Intesa Sanpaolo, la banca arriva in tabaccheria

Intesa Sanpaolo si espande nel ramo Vita

Intesa Sanpaolo, wealth management all’ombra del dragone

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana per Global Finance

Intesa Sanpaolo, utile in calo nel terzo trimestre

Intesa Sanpaolo, niente tassi negativi sui conti

Intesa Sanpaolo, fino a 117 milioni di bonus per i bancari

Intesa e Azimut, i veri big del dividendo

Banche, il risveglio dei bond

Intesa Sanpaolo, un utile da incorniciare

Intesa coccola le startup

Intesa Sanpaolo: il bond rende meno del btp

Intesa Sanpaolo scende in campo nel crowdfunding

Nuovi esuberi a Intesa Sanpaolo

Intesa fuori dal risiko europeo delle aggregazioni

Intesa Sanpaolo rilancia sulle polizze

Intesa, pronta la lista per il cda

Consulenti ibridi, Intesa Sanpaolo continua ad assumere

Intesa San Paolo a caccia di private banker in Svizzera

Diamanti in banca, partono i rimborsi

Truffa diamanti, “margini fino al 18% per la banche”

Borsa, un 2019 pieno di cedole

Intesa, frenano asset management e private banking

Il big di BlackRock loda Intesa Sanpaolo

Intesa, il feeling Messina-BlackRock

Intesa Sanpaolo, Merle e Longo in sella al private a Lugano

Consulenti, rivolta contro il contratto ibrido

Intesa, doppia mossa digitale per le imprese

Intesa Sanpaolo, svolta ibrida

Intesa Sanpaolo sceglie la blockchain

Ti può anche interessare

Bellingeri (Credit Suisse AM Italy), è tempo di strumenti passivi

Gli strumenti passivi sono stati il segmento a più alta crescita nello scorso decennio a livello gl ...

Consulenti, i rischi di Mifid 2

La vice presidente dei financial advisor europei, Franceschelli, teme che la direttiva europea possa ...

Consulenti, voi farete la fine dei dinosauri

Cari colleghi consulenti, rassegnamoci: per noi l’estinzione è vicina. E’ questa, in sintesi, l ...