Reti, amministrato meglio del gestito a luglio

A
A
A
Marco Muffato di Marco Muffato 12 Settembre 2018 | 11:48
Il comparto Assoreti fa segnare una raccolta netta positiva nel settimo mese dell’anno. Bene polizze vita, gpf, fondi esteri e liquidità. Male i titoli obbligazionari.

Business leggermente in calo a luglio a giugno. I dati rilevati da Assoreti (nella foto il segretario generale dell’associazione, Marco Tofanelli) indicano una raccolta netta positiva per le reti di consulenti finanziari, abilitati all’offerta fuori sede, pari a 2,7 miliardi di euro contro i 3,1 miliardi del mese precedente; gli investimenti netti complessivi realizzati sui prodotti del risparmio gestito ammontano a circa 1,3 miliardi di euro mentre il saldo delle movimentazioni sui prodotti in regime amministrato è positivo per quasi 1,5 miliardi di euro.

Il vita meglio delle unit linked. Nell’ambito del risparmio gestito le scelte di investimento tendono a privilegiare i prodotti assicurativi/previdenziali, sui quali vengono versati premi netti per 865 milioni di euro. La crescita congiunturale del comparto (+30%) è trainata dai volumi di raccolta netta realizzati sulle polizze vita tradizionali, pari a 331 milioni di euro e tali da compensare ampiamente la flessione dei premi netti riscontrata sia sulle unit linked (230 milioni di euro) sia sulle polizze multi-ramo (222 milioni di euro).

Gpm in rialzo. Positivo e quasi triplicato il bilancio mensile delle gestioni patrimoniali individuali, sulle quali è realizzata una raccolta netta di 185 milioni di euro: gli investimenti netti si concentrano sulle Gpm, con flussi pari a 174 milioni, mentre quelli sulle Gpf risultano pari a 11 milioni di euro.

Oicr esteri in cima alle preferenze. Diversamente, diminuisce la raccolta netta realizzata tramite la distribuzione diretta di quote di Oicr: gli investimenti netti complessivi ammontano a 211 milioni di euro e coinvolgono principalmente le gestioni collettive domiciliate all’estero, sulle quali confluiscono risorse nette per 173 milioni di euro, mentre il saldo delle movimentazioni sugli Oicr di diritto italiano è positivo per 39 milioni di euro.

Che apporto all’industria. Il contributo mensile delle reti all’industria degli Oicr aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote si attesta pertanto su un ammontare pari a 707 milioni di euro, valore che si confronta con i disinvestimenti netti realizzati nel complesso dagli altri canali distributivi (-1,8 miliardi di euro). Da inizio anno l’apporto delle reti sale così a 8,8 miliardi di euro e rappresenta il 98% degli investimenti netti complessivi realizzati sulle gestioni collettive aperte (8,9 miliardi di euro).
Amministrato con il vento in poppa. La raccolta netta realizzata sui titoli in regime amministrato è positiva per 1,1 miliardi di euro: i dati, per i quali Assoreti dispone della ripartizione, evidenziano la prevalenza degli ordinativi di acquisto su quasi tutte le tipologie di strumenti finanziari con l’unica eccezione rappresentata dai titoli obbligazionari. Il saldo della liquidità è positivo per 394 milioni di euro.

Clienti e cf. A fine mese i clienti primi intestatari dei contratti salgono a 4,161 milioni. Il numero di consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede) con mandato dalle società rientranti nell’indagine dell’Assoreti, è pari a 22.580 cf (24.770 professionisti per l’intera compagine è il dato stimato); di questi, 22.265 risultano effettivamente operativi (con portafoglio superiore allo 0), dieci in più rispetto al mese precedente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Reti, dove investono i clienti

Raccolta pro capite, Fineco stacca tutti

Assoreti, un trimestre senza paura del Covid-19

Assoreti, a marzo la raccolta non cede al Covid-19

Covid-19, Assogestioni e Assoreti chiedono investimenti più semplici

Coronavirus, le reti si stanno dimostrando forti

Assoreti, Molesini confermato al timone

Assoreti, gennaio d’oro per la raccolta

Reti, un anno a gonfie vele

Reclutamento consulenti, testa a testa Credem-CheBanca!

Assoreti, a novembre raccolta solida anche se in frenata

Consulenti, il 2019 è l’anno della ripresa

Consulenti, scorpacciata di clienti per le reti

Consulenti, è boom di certificates

Assoreti, scatto bruciante della raccolta a ottobre

Convegno annuale Assoreti, la cronaca completa di Bluerating

Verso la consulenza “sociale”, parla Molesini (Assoreti)

Assoreti, raccolta positiva ma in frenata

Raccolta, fuga d’estate per Fideuram Ispb

Assoreti, a luglio raccolta e gestito sorridono ancora

Reti, patrimonio record: Ispb regina, Mediolanum padrona del gestito

Raccolta, il gruppo Fideuram Ispb è cannibale

Assoreti, raccolta da sballo a giugno

Raccolta: maggio sprint per ISPB. Mossa re del gestito

Assoreti: a maggio tanta liquidità e poco gestito

Anasf-Assoreti, accordi e disaccordi

Raccolta, Mossa siede sul trono di aprile

Assoreti: ad aprile la raccolta ringrazia gli assicurativi

Reti, patrimonio in crescita 

Reti: a marzo Fineco batte Fideuram al fotofinish

Contributi Consob, ora i consulenti vogliono un taglio

Reti, più clienti e un po’ di consulenti in meno

Reti, a Foti il trono della raccolta di febbraio

Ti può anche interessare

Enasarco, presentate le liste elettorali

Lo scorso 15 novembre, alle ore 15, è scaduto il termine di presentazione delle liste elettorali. C ...

Consulenti, l’Albo si restringe (ma tornano i giovani)

Presentata la Relazione Ocf: diminuisce in valore assoluto il numero di iscritto ma aumenta la quota ...

Top 10 Bluerating: Lemanik campione dei Total Return

Le classifiche esclusive di Bluerating dedicate ai migliori prodotti del risparmio gestito disponibi ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X