Consulenza, non è mai troppo tardi per imparare

A
A
A
di Matteo Chiamenti 18 Settembre 2018 | 13:30
Una nuova soluzione per approfondire la preparazione in materia di gestione del patrimonio

L’aggiornamento professionale è un elemento essenziale di ogni lavoro. Immaginate quanto questo può diventare fondamentale se ci troviamo all’interno di un contesto in evoluzione e abbiamo tra le nostre mani il destino patrimoniale dei nostri clienti. Insomma, un consulente finanziario è naturalmente portato ad approfondire costantemente le proprie competenze. Forse il “so di non sapere” di Socrate è eccessivo, ma un “so che devo continuare a sapere” bene si adatta allo spirito del professionista ideale.

A tal proposito sono in costante aggiornamento le iniziative volte al perfezionamento della preparazione accademica di chi si occupa di gestione del patrimonio. Tra queste segnaliamo il recente annuncio della nuova edizione del Master in Wealth Management – Gestione del Patrimonio, proposto dalla Bologna Business School, la business school dell’Università di Bologna e in partenza il prossimo 16 ottobre 2018.

Il master è indirizzato a consulenti finanziari che vogliano far crescere la loro carriera, perfezionando la propria formazione e adeguandola alle recenti disposizioni normative europee (Mifid 2). Insomma, formazione adatta sia ai novizi che ai professionisti affermati, come ci ricorda Francesco Priore, docente del corso in Marketing dei servizi finanziari “Posso dire che abbiamo ricevuto apprezzamenti da parte sia di consulenti finanziari affermati e con portafogli consistenti, sia da parte di professionisti con meno esperienza. Credo che tra le principali forze di questo percorso formativo vi sia il fatto di confrontarci costantemente con il mercato, portando in aula diverse testimonianze dei principali country head delle più importanti sgr estere in Italia”.

Vantaggi formativi ma non solo, conclude Priore “Sono disponibili borse di studio per chi non lavora, ma questa è un’opportunità importante anche per le partite iva, con la possibilità di potere scaricare fiscalmente in due anni il costo del master”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, un tris di nuovi ingressi per la rete

Fee only, chi lascia e chi entra a settembre

Consulenti finanziari, è tempo di green pass. Ecco cosa scrive una rete ai propri cf

NEWSLETTER
Iscriviti
X