Il super portafoglista di Torino va da Mossa

A
A
A
di Marco Muffato 18 Novembre 2016 | 08:30
Banca Generali, guidata dal d.g. Gian Maria Mossa, ha ingaggiato il professionista degli investimenti delle grandi famiglie sabaude, un private banker da 350 milioni di euro. Ecco chi è…

Banca Generali accelera negli inserimenti di figure di spicco nel mondo del private inserendo un professionista di grande esperienza sulla piazza di Torino. Giuseppe Lamberti ha infatti lasciato Deutsche Bank dove è cresciuto per entrare tra le fila della banca guidata dal direttore generale Gian Maria Mossa (nella foto). Lamberti rappresenta una figura molto conosciuta tra le grandi famiglie torinesi per conto di cui gestiva circa 350 milioni di euro. Il profilo della clientela è particolarmente elevato avendo mediamente portafogli dai 2,5 milioni in su’. “Lamberti è un banker di grande esperienza e prospettive, le sue competenze si inseriscono nell’offerta distintiva della nostra realtà in ottica di wealth management e protezione patrimoniale, siamo felici di avere anche il suo contributo per rispondere al meglio alla forte domanda dalle famiglie” ha dichiarato Marco Bernardi, direttore commerciale della rete Banca Generali che su Torino e il Piemonte ha in Massimiliano Melegari l’area manager di riferimento per i suoi financial planner. Lamberti  rappresenta solo l’ultimo di una serie di ingressi top della banca del Leone quest’anno che, come dichiarato dal suo numero uno Mossa a margine del recente evento legato ai 10 anni di quotazione in Borsa, punta a chiudere l’esercizio con un incremento tra i 130 e  i 140 professionisti, a doppia cifra rispetto al 2015.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, utile oltre ogni aspettativa

Consulenti: il futuro digitale del risparmio e il bisogno di consulenza

Banca Generali, la blockchain al servizio del fintech

NEWSLETTER
Iscriviti
X