Fideuram Ispb, manovra d’attacco

A
A
A

Paolo Molesini racconta i prossimi obiettivi della società. Si punta all’Europa e oltre…

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti15 ottobre 2018 | 09:12

E’ un Paolo Molesini orientato al futuro, quello che emerge dalle pagine di Affari e Finanza del 15 ottobre 2018. In un’intervista a cura di Paola Jadeluca, l’amministratore delegato di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking, si lancia nel definire gli obiettivi di sviluppo della società: “Abbiamo ancora spazi di crescita, sia in Italia, dove continuiamo a conquistare quote di mercato, che all’estero con una nuova avventura in corso di sviluppo”.

In merito ai target per i prossimi anni, le idee sono chiare: “Morval all’interno del nostro gruppo potrà ulteriormente sviluppare il proprio tradizionale ruolo di boutique, attenta alla relazione con una clientela internazionale. L’operazione è un primo passo per la realizzazione del disegno strategico delineato nel Piano d’Impresa 2018-2021 del gruppo Intesa Sanpaolo: diventare una delle prime cinque private bank in Europa e la seconda nell’Eurozona per masse gestite, con l’obiettivo di un ulteriore flusso di raccolta netta gestita pari a 55 miliardi di euro al 2021. Abbiamo individuato Argentina, Brasile, Uruguay, dove il gruppo è già conosciuto e ci sono numerosi italiani di seconda o terza generazione. In Cina la situazione è diversa: partecipiamo con una quota del 25% in una società – Yi Tsai, ovvero “talento italiano” in cui la Divisione Banche Estere del gruppo Intesa Sanpaolo ha il 55% ed Eurizon il restante 20%. Siamo coinvolti per mettere a disposizione il know how di Fideuram nella gestione di una rete di consulenti finanziari. E’ un mercato dalle enormi potenzialità”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Dossier reclutamento: Fideuram

Fideuram Ispb, piatto ricco per Intesa

Fideuram Ispb, la cinquina di marzo

Copernico Sim, l’ex Fideuram e Ipb Demartini per il private wealth

Reti e controversie, ecco quelle più coinvolte

Fondi comuni, vediamo chi è caro e chi no. Anche tra le reti…

Fideuram Ispb: in due mesi 24 ingressi

Raccolta: a gennaio vince Fideuram ISPB. Mediolanum regina del gestito

Intesa Sanpaolo PB, si fa in tre per i grandi patrimoni

Fideuram ISPB: mano tesa verso gli imprenditori

Fideuram Ispb: raccolta sì, utile nì

Fideuram Ispb, Molesini carica la truppa

Fideuram ISPB, tre ingressi per tre regioni

Reti, chi domina il mercato

Reti, sforbiciata agli organici

Raccolta 2018: Fideuram cannibale. Mediolanum magica a dicembre

Fideuram Ispb, maxi ingaggi tra il Piemonte e le Marche

Reclutamenti, Fideuram Ispb vince il round

Due articoli violati e arriva la radiazione per un ex Fideuram

Reti, Fideuram ISPB stacca tutti a novembre

Fideuram e SPI, mirino puntato sul centro Nord

Operazioni non autorizzate e informazioni non vere, radiato consulente

Vince Fideuram, perdono tutti (o quasi) in gestito

Presunti prelievi dai conti dei clienti e non solo, arriva la sospensione cautelare

Fideuram ISPB, un bilancio da premiare

Fideuram ISPB, Longo guiderà l’hub svizzero

Distrazione di somme, radiato ex Fideuram

Errico (Fideuram Asset Management Ireland): “I Millennial sono la generazione della sostenibilità per eccellenza”

Nozze di perla nel private banking di Fideuram

Fideuram, l’utile è in calo

Fideuram fa dodici a ottobre

Banca Generali vince l’oro per la soddisfazione dei clienti

Bnl Bnp Paribas LB, “sgarbo” a Fideuram in Sicilia

Ti può anche interessare

Banca Generali prova a rialzare la testa a Piazza Affari

Banca Generali ha generato ora un significativo segnale rialzista oltrepassando a 21,80 euro la tren ...

Anasf day, un autunno in Toscana

Per il ciclo di eventi organizzati in tutta Italia grazie alla collaborazione dei Comitati Territori ...

Consulenti: a lezione di Mifid 2

L'iniziativa di Assogestioni ...