Manovra: per Ennio Doris è sbagliata dalla A alla Z

A
A
A

Il presidente di Banca Mediolanum lancia l’allarme ai risparmiatori

Avatar di Redazione22 ottobre 2018 | 09:24

Ennio Doris entra a gamba tesa sul governo. Il presidente di Banca Mediolanum ha espresso tutto il suo disappunto, sulle pagine de La Stampa, per il declassamento di Moody’s sull’affidabilità del debito pubblico italiano. “Con una manovra diversa si sarebbe evitato” ha dichiara Doris, che lancia un monito ai risparmiatori: “Il rialzo dei tassi è la cosa più pericolosa perché normalmente si calcola quanto costa il debito pubb lico in più, e quello è abbastanza facile: ogni anno scadono circa 400 miliardi di titoli, quindi 1,5 per cento equivale a 6 miliardi, 12, 18. Ma sono gli effetti collaterali il rischio peggio. Primo dato: sui bilanci delle banche diminuisce il patrimonio e quindi le banche sono meno in grado di prestare denaro. I tassi per i prestiti non possono che salire, soprattutto se le imprese si rivolgono al mercato: perché non è sfiducia sull’Italia, sulla sua permanenza nell’euro e quindi l’azienda italiana che si finazia è costretta a pagare di più. E poi c’è l’effetto di questo clima negativo che si trasmette dai mercati al retail e agli operatori e investitori perché se i risparmiatori sono molto preoccupati allora non comprano titoli di Stato, prelevano i soldi dalla banca, ma siccome questi sono anche i consumatori, la paura non può che tradursi anche in una maggiore attenzione ai consumi. Quindi quei 10 miliardi destinati a stimolare i consumi, provocano preoccupazione in tutto il resto del mercato che tenderà a rallentare e quindi ad annullare l’effetto“.


1 commento

  • Avatar Francesca says:

    Le solite previsioni tanto al kilo….
    – 400 MLD in scadenza sottoscritti gran parte in Italia…
    -Le banche italiane/sgr sono in prima linea sulla speculazione BTP nostrana….grazie

ARTICOLI CORRELATI

Quando la consulenza è una questione morale

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Widiba, cresce la presenza nel Sud Italia

Widiba: la nuova ricetta della consulenza

Oggi su BLUERATING NEWS: rivoluzione BlackRock, allarmi incrociati

Scm Sim, la perdita triplica

Intesa Sanpaolo, le fondazioni calano gli assi

Consulenza, due contratti che sono due incubi

BlackRock-Varde, braccio di ferro per Carige

Unicredit, Allianz bussa alla porta

Intesa, pronta la lista per il cda

Sentenza Tercas-Popolare Bari: ora un cambio di rotta

Banche in crisi, UE con le spalle al muro

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Fineco può crescere ancora

IWBank, tre gol per vincere il derby

Bancoposta? E’ il prodotto dell’anno

Bancari, nel nuovo contratto c’è lo stop alle pressioni commerciali

Mediolanum, cosa significa essere Wealth Advisor

Contratti bancari: più soldi, meno reperibilita’

UniCredit, così è cambiata (e cambierà) la rete

Consulenza e pricing, tariffe tutte da rifare

Banca Generali, la raccolta non molla mai

Banche, la rivoluzione è iniziata

Banca Ifis, Bossi si prepara all’addio

Banche e manager: rosa is not the new black

BlueAcademy: dalle basi dell’analisi grafica all’analisi algoritmica

Ti può anche interessare

Bfc Education, stasera si parla dei profili di responsabilità per i consulenti finanziari

Nuova puntata di approfondimento su Rete Economy ...

Bollette smart, accordo tra Hera e UniCredit

Grazie all'accordo, primo nel suo genere in Italia, ogni cliente della multiutility avrà a disposiz ...

Arriva l’arbitro Ivass per i contratti assicurativi

La direttiva UE 2016/97 sulle assicurazioni “IDD” all’articolo 15 dispone l’istituzione di p ...