Bonifico disconosciuto dai clienti, sospeso ex Fineco

A
A
A

Sospensione cautelare, per un periodo di sessanta giorni, del sig. Gianluca Iob dall’esercizio dell’attività di consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti23 ottobre 2018 | 12:32

Consob ha comunicato la sospensione cautelare, per un periodo di sessanta giorni, del sig. Gianluca Iob dall’esercizio dell’attività di consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede.

Al centro del provvedimento la nota del 7 agosto 2018  con cui FinecoBank S.p.A. ha comunicato di avere adottato, in data 27 luglio 2018, il provvedimento di revoca per giusta causa del mandato conferito al sig. Iob a seguito di gravi irregolarità riscontrate nello svolgimento dell’attività di consulente finanziario.

Come rappresentato dalla società nella nota sopra citata, nel corso di un incontro con il Group Manager della banca, in data 25 luglio 2018 alcuni clienti hanno:

disconosciuto un bonifico di 50.000 euro disposto online [in data 1° marzo 2018] dal loro conto corrente a favore della sig.ra [… omissis …] (ex cliente del sig. Iob) nonché la totalità delle operazioni di investimento registrate sul [loro] rapporto;

– “dato la disponibilità esclusiva delle credenziali segrete di accesso telematico al sig. Iob;

– mostrato un apparente rendiconto che i clienti avrebbero ricevuto dal sig. Iob, modificato in modo tale da mantenere celato il bonifico di cui sopra e recante a penna un’integrazione relativa all’ipotetico saldo complessivo della posizione“;

Le verifiche tecniche immediatamente poste in essere da FinecoBank hanno evidenziato:

– “che il bonifico disconosciuto dai clienti è stato immesso da una workstation nella disponibilità del consulente (…);

– un apparente rendiconto che [i clienti] avrebbero ricevuto [dal consulente] modificato [dal consulente] in modo tale da mantenere celato il bonifico di Euro 50.000 (…) e recante a penna un’integrazione relativa all’ipotetico saldo complessivo della posizione”.

In data 27 luglio 2018 si è svolto l’incontro con il consulente finanziario, nel corso del quale il sig. Iob ha precisato:

– che i clienti [… omissis …] e [… omissis …] sono i [… omissis …];

– di essere in possesso dei codici di accesso telematico e di averli utilizzati per compiere operazioni sul rapporto di pertinenza dei clienti;

– per quanto concerne il bonifico di 50.000 euro a favore della sig.ra [… omissis …] disconosciuto dai clienti, il sig. Iob ha dichiarato essere “un aiuto finanziario per l’acquisto di un immobile da parte del figlio dei clienti e della sig.ra [… omissis …] [… omissis …] dei clienti);

– con riferimento all’eventuale possesso e utilizzo dei codici di altri clienti a lui associati, il consulente ha negato di esserne in possesso e di aver utilizzato i codici di altri clienti, ammettendo però che molti clienti operano in sua presenza utilizzando un tablet di sua proprietà“;

Alla luce degli eventi sopra descritti, Consob ha ritenuto pertanto esistenti, a carico del consulente sig. Gianluca Iob in considerazione di quanto sopra rappresentato, elementi che fanno presumere il perfezionamento delle seguenti fattispecie:

– acquisizione, anche mediante distrazione, della disponibilità di somme di pertinenza della clientela;

– comunicazione di informazioni e rendicontazioni non rispondenti al vero;

– perfezionamento di operazioni non autorizzate dai clienti;

– utilizzo dei codici di accesso personali ai rapporti dei clienti, fuori dei casi consentiti;

Qui il testo completo della delibera 20624.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenza, l’alba dell’era dell’open banking

Firma dei clienti contraffatta e non solo: radiato consulente

Esame consulenti, il database dei quesiti si aggiorna

ConsulenTia19 fa il pieno di Efpa Italia

Consulenti, così il digitale vi aiuterà

Il consulente “proletario” trionferà

Caro consulente, per 3 italiani su 4 non sei “molto importante”

Violazioni multiple, radiato consulente

Consulenti, meno margini e più costi valgono bene un tesseramento

Prima sospeso poi radiato, ex consulente saluta la professione

Consulenti, la mappa dei pionieri dell’Albo

Consulenti, che peso le fee di performance

Consulenti, il contratto ibrido è stato un flop

Consulenza indipendente, tanto tuonò che non piovve

ConsulenTia19: i dettagli sul convegno inaugurale

Il consulente cambia pelle

Azimut, il 2018 si chiude col sorriso

Reclutamenti, Fideuram Ispb vince il round

Consulenti, Copernico Sim punta al progetto giovani

2019 on the road con Pictet

Servizi di consulenza, una lamentela ben nota

Ocf, qualche dritta per registrarsi al nuovo portale

Due articoli violati e arriva la radiazione per un ex Fideuram

Il Cenone a misura di consulente

I superconsulenti di Widiba

Anasf, una pausa a gennaio

Albo, le ragioni delle scelte di Ocf

Consulenza in borsa: Fineco ok, Azimut ko

Consulenti: 3 date chiave per il vostro 2019

Nuovo Albo, la vigilanza ai raggi X

Consulenti, ecco i dettagli delle prove valutative 2019

Azimut, shopping nella boutique P&G

CheBanca!, sprint nei reclutamenti

Ti può anche interessare

Allianz Bank FA: Pietrafesa al posto di Campora

A partire dal 27 marzo la manager assumerà il ruolo di amministratore delegato e direttore generale ...

Esame Albo, Milano batte Roma

I risultati romani in linea con quelli milanesi, anche se cala leggermente il numero di promossi ...

Banco Bpm cede Npl per 5,1 miliardi

L’operazione si inserisce nel piano di cessioni da 13 miliardi di euro annunciato dal gruppo, agg ...