Mediobanca: utile in calo, ma meglio delle stime

A
A
A

Nel primo trimestre (luglio-settembre) i ricavi sono in crescita del 7% a 638 milioni e il risultato operativo è di 308 milioni di euro (+7%). L’utile cala del 18% a 245 milioni di euro, ma è comunque sopra le stime degli analisti che prevedevano un utile di 220 milioni

Chiara Merico di Chiara Merico25 ottobre 2018 | 12:53

Mediobanca non risente della volatilità e delle turbolenze del mercato con un primo trimestre (luglio-settembre) che registra ricavi in crescita del 7% a 638 milioni e un risultato operativo di 308 milioni di euro (+7%). L’utile cala del 18% a 245 milioni di euro a causa dell’assenza di plusvalenze da cessioni azionarie (circa 89 milioni nel primo trimestre 2017 dalla cessione di Atlantia). Il risultato è comunque sopra le stime degli analisti che prevedevano un utile di 220 milioni.

Nel dettaglio, i ricavi crescono in tutte le componenti con le commissioni a +12% trainate dal wealth management, mentre il margine di interesse segna un +4% anno su anno, grazie al solido sviluppo del credito al consumo. In progresso anche gli utili da partecipazioni (+9% anno su anno) e la negoziazione (+5% anno su anno). Il book value della partecipazione in Generali salda a 3,1 miliardi in calo rispetto al 30 giugno (3,2 miliardi) per effetto delle minori riserve da valutazione (-205 milioni) parzialmente compensate dagli utili di periodo. I risultati trimestrali vedono inoltre la crescita degli impieghi (+9% anno su anno e +3% trimestre su trimestre a 42 miliardi di euro) e delle masse della clientela (Total Financial Asset +14% anno su anno e +2% trimestre su trimestre a 65 miliardi di euro), con ’net new money’ di 1,9 miliardi di euro nel trimestre. La crescita della raccolta è del 2% trimestre su trimestre a 50 miliardi per l’andamento positivo dei depositi (+1,7 miliardi) ed il rifinanziamento della raccolta cartolare. Si conferma eccellente la qualità  degli attivi (attività deteriorate/impieghi: lorde 4,5%, nette 2%), costo del rischio stabile sui livelli contenuti (56 punti base). Le rettifiche su crediti calano del 9,5%. Prosegue il potenziamento del franchisee nel Wealth Management I Cconsulenti finanziari di CheBanca! in crescita di 18 nel trimestre a 244) e nel Consumer (15 filiali aperte negli ultimi 12 mesi di cui 9 leggere). Lo Specialty Finance chiude il trimestre con un risultato netto di 10,3 milioni in forte aumento rispetto allo scorso anno (+45,1%). Contemporaneamente i costi di struttura crescono del 24,1% (da 8,7 a 10,8 milioni) scontando in particolare le crescenti spese di incasso per la gestione dei portafogli Npl.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mediobanca ha Kairos nel mirino

CheBanca!, Cioè che reclutamento!

Mediobanca, tutto esaurito per il nuovo bond

Azimut, la domanda senza risposta

Fondi di investimento, nuovo fondo sul credito per Cairn e Mediobanca

CheBanca!, reclutamento senza sosta

Nove mesi in crescita per Mediobanca

Caccia grossa nel risparmio gestito

CheBanca!, la rete di consulenti cresce del 57%

Consulenti, occhio alla concorrenza di Poste Italiane

Mediobanca, colpaccio in Francia

Mediobanca punta sul wealth management

Mediobanca, successo per il collocamento del primo fondo illiquido

CheBanca! CheReclutamenti!

Reti e consulenti, fee e servizi son tutti da rifare

CheBanca!, semestrale costellata da segni più

Mediobanca prepara il colpo nel wealth management

Reclutamento, botti di fine anno per CheBanca!

Mediobanca, tutto fatto per il nuovo patto

Mediobanca, debutta il nuovo patto “Light”

I big tech del mondo schivano 71 miliardi di tasse

Ennio Doris vede il patto “light” per Mediobanca

Vontobel: Mediobanca sovraperforma il comparto bancario da inizio anno

Mediobanca, Nagel attacca: “Il momento è molto triste”

Mediobanca, il fondo si fa private

Doris studia un accordo per Mediobanca

Nasce il Liceo Parini Trust Onlus (con la collaborazione di Mediobanca)

Ferrari (Mediobanca): “Le reti e i gestori sono troppo cari”

Azimut, tre motivi per cui fa gola a Mediobanca

Mediobanca-Azimut, botta e risposta tra le righe

Acquisizioni, Mediobanca ha il colpo in canna

Mediobanca, manovre nel credito al consumo

La virata sulla consulenza di Mediobanca

Ti può anche interessare

Azimut: è BlackRock il primo azionista

Lo scorso gennaio vi avevamo raccontato la crescita di BlackRock nel capitale sociale di Azimut, ai ...

Consulente, non fare come Bonucci…

Fermi, fermi, fermi. Lo spunto del titolo è volutamente ironico, ma le intenzioni sono serie. Non ...

Consulenti, doppia gaffe di Savona

Due scivolate del presidente Consob all’incontro Ocf. Cita solo, sbagliando, gli “indipendenti ...