Mediobanca, Nagel attacca: “Il momento è molto triste”

A
A
A
Avatar di Redazione 29 Ottobre 2018 | 10:27
La preoccupazione dell’ad di Mediobanca per l’attuale contesto economico del Bel Paese

Si è svolta lo scorso 27 ottobre l’assemblea degli azionisti di Mediobanca, convocata per l’approvazione del bilancio dell’esercizio 2017-2018, che si è chiuso con un utile netto di 864 milioni di euro (+24%), ricavi per 2,4 miliardi (+10%) e un utile operativo di 1,057 miliardi (+24%), e per la nomina di 2 consiglieri di amministrazione.

Presente il 65,2% del capitale, invariate le partecipazioni oltre il 3%, con Unicredit all’8,4%; Bolloré al 7,9%, Blackrock al 5%, Mediolanum al 3,3% e Invesco al 3,1%.

Interessante il commento a margine della stessa dell’ad di Mediobanca, Alberto Nagel. Parole che esprimono preoccupazione per l’attuale contesto economico del Bel Paese: “Il momento attuale è molto triste, il rischio Italia è percepito per come è percepito ed importante per le banche italiane dotarsi di un indice di capitale piuttosto solido e di un attivo altrettanto solido”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dws: crisi Covid-19, opportunità nei Reit e nelle infrastrutture

Azioni, ecco gli “insoliti sospetti” che usciranno vincitori dalla crisi

Consulenti: banche e mercati in crisi, cosa è differente questa volta

NEWSLETTER
Iscriviti
X