Intesa Sanpaolo, utile sopra i 3 miliardi

A
A
A
Avatar di Gianluigi Raimondi 6 Novembre 2018 | 14:44
Ottima prova trimestrale per il gruppo bancario

Intesa Sanpaolo ha chiuso i primi nove mesi del 2018 con risultati in linea rispetto agli obiettivi del piano industriale 2018-2021: l’utile netto è stato pari a 3.012 mln e a circa € 3,4 mld – pari al 90% di € 3,8 mld di utile netto del 2017 – includendo la plusvalenza netta derivante dalla partnership con Intrum da contabilizzare entro l’anno.

Si conferma poi elevata poi la patrimonializzazione, largamente superiore ai requisiti normativi anche nello scenario avverso dello stress testcommon equity tier 1 ratio pro-forma a regime al 13,7% tenendo conto dei dividendi maturati nei nove mesi. 

Ancora, il risultato della gestione operativa è risultato in crescita del 13,2% rispetto ai primi nove mesi 2017, con proventi operativi netti in aumento del 4,3% e costi operativi in calo del 3,2%.

“I risultati dei primi nove mesi del 2018 riflettono la redditività sostenibile del gruppo derivante dalla solidità della base patrimoniale, della posizione di liquidità e dal modello di business resiliente e ben diversificato – afferma in una nota il management – Il modello di business si caratterizza per una focalizzazione su wealth management & protection, un’operatività su attività finanziarie che offre un natural hedging a copertura dagli impatti della volatilità dei mercati sui ricavi da commissioni, una flessibilità strategica nella gestione dei costi operativi e un’efficace gestione proattiva del credito”. 

Non solo. Si registra anche un miglioramento della qualità del credito con una riduzione dei crediti deteriorati lordi senza oneri straordinari per gli azionisti, con lo stock diminuito del 26,3% rispetto a fine 2017 considerando la cessione di sofferenze a Intrum, realizzando nei nove mesi 2018 già il 53% dell’obiettivo previsto nel piano di impresa per il 2018-2021. L’incidenza dei crediti deteriorati sui crediti complessivi è ora al 9,2% al lordo delle rettifiche e 4,5% al netto con rettifiche di valore nette su crediti in calo del 18,5% e un costo del rischio annualizzato sceso a 57 centesimi di punto.

Il gruppo Intesa si conferma così, fanno notare dalla società, un acceleratore della crescita dell’economia reale in Italia: 36,6 mld di euro di nuovo credito a medio-lungo termine a famiglie e imprese del paese nei nove mesi 2018, circa 13.000 aziende riportate in bonis nei nove mesi 2018 e 86.000 dal 2014, preservando rispettivamente 65.000 e 430.000 posti di lavoro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Intesa, i fondi che hanno detto no

Intesa-Ubi, adesso l’Ops finisce in tribunale

Intesa-Ubi, ci si rivede a settembre

Intesa-Ubi, richiesta la sospensione dell’ops alla Consob

Intesa-Ubi, si accende il faro dell’Antitrust

Il Coronavirus pesa su Intesa

Intesa-Adiconsum, un confronto per semplificare i prestiti

Intesa Sanpaolo, avanti tutta sull’ops per UBI Banca

Intesa-Ubi, che salasso dopo il Coronavirus

Fideuram, i top manager mettono mano al bonus contro il virus

Coronavirus e banche, il dividendo non si tocca (per ora)

Intesa-Ubi, cosa cambia dopo il coronavirus

Intesa Sanpaolo, un premio per chi lavora in filiale

Affare Intesa-Ubi, tutti i punti di forza per gli analisti

Coronavirus, Intesa chiude le filiali nella zona rossa

Ubi: si apre il fronte contro Intesa Sanpaolo e Messina risponde

Intesa-Ubi, Massiah non getta la spugna

Intesa Sanpaolo-Ubi, previste almeno 5 mila uscite di dipendenti

Intesa Sanpaolo, utili a pioggia con fondi e polizze

Intesa Sanpaolo dalla parte delle mamme

Intesa Sanpaolo, la banca arriva in tabaccheria

Intesa Sanpaolo si espande nel ramo Vita

Intesa Sanpaolo, wealth management all’ombra del dragone

Intesa Sanpaolo è la miglior banca italiana per Global Finance

Intesa Sanpaolo, utile in calo nel terzo trimestre

Intesa Sanpaolo, niente tassi negativi sui conti

Intesa Sanpaolo, fino a 117 milioni di bonus per i bancari

Intesa e Azimut, i veri big del dividendo

Banche, il risveglio dei bond

Intesa Sanpaolo, un utile da incorniciare

Intesa coccola le startup

Intesa Sanpaolo: il bond rende meno del btp

Intesa Sanpaolo scende in campo nel crowdfunding

Ti può anche interessare

Banca Generali, la raccolta supera quota 3 miliardi

Prosegue il cammino virtuoso della raccolta di Banca Generali. Dopo i 407 milioni di giugno (vedi no ...

Consulenti, ecco come il coronavirus può impattare sul vostro portafoglio

Il preoccupante caso mediatico del coronavirus ha generato riflessioni di potenziale impatto su più ...

Consulenti, gli errori più frequenti dei vostri clienti

Non giriamoci intorno: investire non è così facile come potrebbe sembrare a prima vista. Sicuramen ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X