Una sola delibera e doppia radiazione di ex Finanza & Futuro

A
A
A

Coinvolti nel provvedimento il sig. Ugo Minolfi e la sig.ra Veronica Rossi

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti8 novembre 2018 | 09:15

Con Delibera n. 20506, Consob ha comunicato la radiazione del sig. Ugo Minolfi e della sig.ra Veronica Rossi dall’albo unico dei consulenti finanziari. Vediamo insieme la genesi del provvedimento riportata dalla delibera.

Si parte con le note trasmesse in data 18 maggio 2017 e 22 giugno 2017, con cui Finanza & Futuro Banca S.p.A. ha segnalato di aver rilevato gravi irregolarità a carico dei sig.ri Veronica Rossi e Ugo Minolfi, concernenti la disciplina dell’attività di offerta fuori sede.

La Divisione Intermediari, Ufficio Vigilanza Intermediari-Rete e Consulenti Finanziari, in esito alle valutazioni effettuate sulla base delle risultanze acquisite nel corso dell’attività di vigilanza, ha contestato:
A) alla sig.ra Rossi:
1) art. 107, comma 1, per aver:
– concorso con il sig. Minolfi nella distrazione della disponibilità di somme di denaro di pertinenza di alcuni clienti;
– concorso con il sig. Minolfi nell’illecita richiesta a nome dei clienti, falsificandone le firme ed a loro insaputa, dell’emissione di carte prepagate e dell’apertura dei relativi conti correnti tecnici;
– concorso con il sig. Minolfi nell’esecuzione di operazioni non autorizzate per conto dei clienti;
– concorso con il sig. Minolfi nell’attività di offerta fuori sede svolta dal medesimo nei confronti di alcuni clienti in mancanza di mandato ad operare da parte di un intermediario preponente;
– domiciliato presso la propria residenza la corrispondenza di una cliente;
2) art. 108, comma 4, per non avere osservato gli obblighi identificativi con riguardo ad alcuni clienti, avendo consentito al sig. Minolfi di seguire direttamente i medesimi clienti nello svolgimento dell’attività di offerta fuori sede;
3) art. 108, comma 7, per aver trattenuto i codici personali di accesso telematico ai rapporti di pertinenza dei clienti ed averli utilizzati senza le cautele prescritte;
B) al sig. Minolfi la violazione delle seguenti disposizioni del regolamento adottato con delibera Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007:
1) art. 107, comma 1, per aver:
– concorso con la sig.ra Rossi nella distrazione della disponibilità di somme di denaro di pertinenza di alcuni clienti;
– concorso con la sig.ra Rossi nell’illecita attività di richiesta a nome dei predetti clienti, falsificandone le firme ed a loro insaputa dell’emissione di carte prepagate e dell’apertura dei relativi conti correnti tecnici;
– eseguito – in concorso con la sig.ra Rossi – operazioni non autorizzate per conto dei clienti;
– esercitato – in concorso con la sig.ra Rossi – l’attività di offerta fuori sede nei confronti di alcuni clienti pur in mancanza di mandato ad operare da parte di un intermediario preponente;
– concorso con la sig.ra Rossi nella domiciliazione presso la propria residenza della corrispondenza di una cliente;
2) art. 108, comma 7, per aver trattenuto i codici personali di accesso telematico ai rapporti di pertinenza dei clienti ed averli utilizzati senza le cautele prescritte;

Sono state quindi conclusivamente accertate, ai fini della sanzione, le seguenti violazioni:
i) a carico del sig. Ugo Minolfi, la violazione dell’art. 107, comma 1, del regolamento Consob n. 16190/2007, per aver concorso con la sig.ra Rossi nella distrazione della disponibilità di somme di denaro di pertinenza dei clienti, nella contraffazione della firma del cliente, nel perfezionamento di operazioni non autorizzate, nell’esercizio dell’attività di offerta fuori sede svolta in mancanza di mandato ad operare e nella non corretta domiciliazione della corrispondenza della clientela; nonché dell’art. 108, comma 7, del medesimo regolamento, per aver utilizzato i codici personali di accesso telematico dei clienti senza le cautele prescritte.
ii) a carico della sig.ra Veronica Rossi, la violazione dell’art. 107, comma 1, del regolamento Consob n. 16190/2007, per aver concorso con il sig. Minolfi nella distrazione della disponibilità di somme di denaro di pertinenza dei clienti, nella contraffazione della firma del cliente, nel perfezionamento di operazioni non autorizzate, nell’esercizio dell’attività di offerta fuori sede svolta in mancanza di mandato ad operare e nella non corretta domiciliazione della corrispondenza della clientela; nonché degli artt. 108, comma 4 e 108, comma 7, del medesimo regolamento, per non avere osservato gli obblighi di identificazione dei clienti e aver utilizzato i codici personali di accesso telematico dei clienti senza le cautele prescritte.

Qui il testo completo della delibera.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum, nuova avventura nel centro Italia

Fideuram e Sanpaolo Invest, è tempo di turnover nelle reti

Wealth management, ecco il master per i manager

BlackRock, sale la quota nei giganti bancari

Banche, i tassi hanno un conto salato

Consulenti, ecco la banca del 2029

Banche, cooperazione significa efficienza

Governo giallorosso, sulle banche poche parole

Banche online, grandissimi rischi

Banche, è crollo dei prestiti

Consulenti, ecco il segreto per non mollare

Carige, resa dei conti a settembre

Banche, lo spauracchio dei tagli al personale

Banche, 11 proposte per cambiarle

Credem, utile sugli scudi e le polizze spingono

Mediolanum, dopo l’estate in arrivo novità sulla protezione dei clienti

IWBank PI, utile e raccolta da capogiro

Saxo bank e B.Generali, matrimonio d’eccellenze

Allianz Bank FA, l’evoluzione passa dalle unit linked

Banca Sistema, la forza dell’utile

Addio a Mario Incrocci, nome storico delle reti

B.Generali batte il consensus e regala masse record

Fineco, la rete si rinnova con giovani e bancari

Consulente indagato, sequestrati 4 milioni a IWBank

Tagli Unicredit, Salvini dice la sua

B.Generali-Nextam Partners, affare fatto

Bce: tassi fermi ma serve sostegno

Deutsche Bank, la ristrutturazione pesa sui conti

Banca Generali, uno sponsor a 5 stelle

Diamanti in banca, ecco il background giuridico

Fineco regina degli scambi

Bancari, il contratto deve affrontare i cambiamenti

Rendiconti Mifid 2: Banca Generali, il valore della sintesi

Ti può anche interessare

Come diventare consulente finanziario di successo: 5 consigli

Ci sono molti consulenti finanziari là fuori ma solo alcuni riescono a distinguersi dal gruppo. Ecc ...

Reti, Banca Consulia tratta con Unica Sim

La rete della società genovese sarebbe nel mirino della realtà guidata da Marangi ...

Reti, Fineco batte tutti nella customer experience

Viviamo nell’era dell’#esperienza e diamo sempre maggior attenzione, agli stili di vita, a quell ...