Assoreti, cresce il patrimonio a settembre

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 12 Novembre 2018 | 11:57
La valorizzazione dei prodotti finanziari e dei servizi di investimento distribuiti dagli intermediari associati, tramite l’attività dei propri consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede, pari a 531,2 miliardi di euro, con una crescita congiunturale (rispetto al mese precedente, ndr) dell’1,0% e un incremento tendenziale pari al 4,7%.

A fine settembre, la rilevazione effettuata da Assoreti evidenzia una valorizzazione dei prodotti finanziari e dei servizi di investimento distribuiti dagli intermediari associati, tramite l’attività dei propri consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede, pari a 531,2 miliardi di euro, con una crescita congiunturale (rispetto al mese precedente, ndr) dell’1,0% e un incremento tendenziale pari al 4,7%. Il patrimonio complessivo dei prodotti del risparmio gestito si attesta sui 387,5 miliardi di euro (+0,8% su giugno 2018; +4,6% su settembre 2017), mentre la valorizzazione delle posizioni in regime amministrato è pari a 143,7 miliardi di euro (+1,6% su giugno 2018; +5,1% su settembre 2017).

Il patrimonio degli OICR sottoscritti direttamente è pari a 185,0 miliardi di euro, con una crescita congiunturale contenuta (+0,3%) e un’incidenza complessiva sul portafoglio totale pari al 34,8%. In particolare, la valorizzazione delle gestioni collettive domiciliate all’estero è pari a 163,0 miliardi di euro, pari al 30,7% del portafoglio totale, mentre le masse investite in fondi aperti di diritto italiano ammontano a 20,8 miliardi di euro, con un’incidenza del 4,0%. I prodotti assicurativi e previdenziali, con 145,0 miliardi di euro, vedono un rialzo dell’1,7% ed evidenziano un’incidenza nel portafoglio dei clienti delle reti pari al 27,3%. Le masse aumentano per tutte le tipologie di prodotto assicurativo: le unit linked, con 77,7 miliardi di euro, registrano un rialzo congiunturale dell’1,2%, le polizze vita tradizionali, con una crescita del 2,3%, raggiungono i 35,9 miliardi, mentre l’incremento delle polizze multi-ramo è pari al 2,2% con una valorizzazione complessiva pari a 18,9 miliardi di euro. Le gestioni patrimoniali individuali si attestano sui 57,6 miliardi di euro (+0,2%), con un’incidenza sul portafoglio totale pari al 10,8%. A fine mese, il contributo complessivo delle reti al patrimonio investito in OICR aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, sale a 313,1 miliardi di euro, con un’incidenza del 31,4% sul patrimonio totale investito in fondi (patrimonio gestito pari a 996,7 miliardi di euro – dato provvisorio). Nell’ambito del risparmio amministrato il portafoglio titoli ammonta a 66,1 miliardi di euro (+1,0%), ossia al 12,4% del patrimonio totale: aumenta la valorizzazione per quasi tutte le tipologie di strumenti finanziari, con l’esclusione dei titoli di debito, pubblici e corporate. La liquidità in portafoglio raggiunge i 77,6 miliardi di euro (+2,1%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Reti, dove investono i clienti

Raccolta pro capite, Fineco stacca tutti

Assoreti, un trimestre senza paura del Covid-19

Assoreti, a marzo la raccolta non cede al Covid-19

Covid-19, Assogestioni e Assoreti chiedono investimenti più semplici

Coronavirus, le reti si stanno dimostrando forti

Assoreti, Molesini confermato al timone

Assoreti, gennaio d’oro per la raccolta

Reti, un anno a gonfie vele

Reclutamento consulenti, testa a testa Credem-CheBanca!

Assoreti, a novembre raccolta solida anche se in frenata

Consulenti, il 2019 è l’anno della ripresa

Consulenti, scorpacciata di clienti per le reti

Consulenti, è boom di certificates

Assoreti, scatto bruciante della raccolta a ottobre

Convegno annuale Assoreti, la cronaca completa di Bluerating

Verso la consulenza “sociale”, parla Molesini (Assoreti)

Assoreti, raccolta positiva ma in frenata

Raccolta, fuga d’estate per Fideuram Ispb

Assoreti, a luglio raccolta e gestito sorridono ancora

Reti, patrimonio record: Ispb regina, Mediolanum padrona del gestito

Raccolta, il gruppo Fideuram Ispb è cannibale

Assoreti, raccolta da sballo a giugno

Raccolta: maggio sprint per ISPB. Mossa re del gestito

Assoreti: a maggio tanta liquidità e poco gestito

Anasf-Assoreti, accordi e disaccordi

Raccolta, Mossa siede sul trono di aprile

Assoreti: ad aprile la raccolta ringrazia gli assicurativi

Reti, patrimonio in crescita 

Reti: a marzo Fineco batte Fideuram al fotofinish

Contributi Consob, ora i consulenti vogliono un taglio

Reti, più clienti e un po’ di consulenti in meno

Reti, a Foti il trono della raccolta di febbraio

Ti può anche interessare

Banche, gli utili d’oro non fermano i tagli

Non bastano nemmeno utili generosi a fermare i tagli delle banche. Come riporta l’inserto di R ...

Credem, oltre 1.000 nuovi clienti

1.100 nuovi clienti, 124 milioni di euro di nuova raccolta e 135 milioni di euro di nuovi impieghi. ...

Consulenti radiati, l’annosa questione del diritto all’oblio

Come testata dedicata al mondo della consulenza finanziaria, vi riportiamo mensilmente il resoconto ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X