Acf, 36 milioni per i risparmiatori traditi

A
A
A
Chiara Merico di Chiara Merico 4 Dicembre 2018 | 10:29
E’ di 854 ricorsi accolti su 976 (87,5%) e 36,1 milioni di rimborsi accordati su 44,8 richiesti (80,6%) il bilancio definitivo dell’attività svolta dall’Arbitro per le controversie finanziarie (Acf). L’attività riguarda i risparmiatori coinvolti nei crac delle due banche venete e degli istituti in risoluzione dal 2015.

E’ di 854 ricorsi accolti su 976 (87,5%) e 36,1 milioni di rimborsi accordati su 44,8 richiesti (80,6%) il bilancio definitivo dell’attività svolta dall’Arbitro per le controversie finanziarie (Acf) in merito alle controversie insorte tra i “risparmiatori traditi” delle banche ammesse, in base alla legge di conversione del decreto “mille-proroghe” (n. 108 del 21 settembre 2018), alla procedura di ristoro parziale e sulle quali l’Arbitro doveva pronunciarsi entro il 30 novembre 2018. Gli 854 risparmiatori, per i quali l’Acf ha riconosciuto irregolarità da parte degli intermediari nel collocamento degli strumenti finanziari, hanno diritto ad un rimborso parziale pari al 30% dell’importo deciso dall’Arbitro e fino a un massimo di 100mila euro a testa. Il fondo pubblico stanziato dalla legge risulta, quindi, con i suoi 25 milioni di dotazione, capiente a ristorare i risparmiatori che ne faranno richiesta per un ammontare complessivo pari al 30% di 36,1 milioni.

In base alla norma di legge (articolo 11, comma 1-bis, del decreto “mille-proroghe”) hanno diritto al ristoro i “risparmiatori traditi” delle due banche venete (Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca) e degli istituti in risoluzione da novembre 2015 (tra cui Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio, Banca delle Marche, Cassa di Risparmio di Ferrara, Cassa di Risparmio di Chieti), che abbiano presentato ricorso all’Arbitro entro il 21 settembre scorso e che abbiano ottenuto entro il 30 novembre , una pronuncia favorevole da parte dell’Acf. I rimborsi, in parte già corrisposti, saranno erogati dalla Consob secondo la procedura accessibile dal sito http://www.consob.it/web/area-pubblica/fondo-di-ristoro-finanziario.

Di seguito i dati disaggregati suddivisi per intermediario.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mifid, quando il profilo del cliente è truccato

Arbitro Consob, boom di ricorsi

Clienti vs intermediari, parola all’Arbitro della Consob

Ti può anche interessare

Azimut: tra religione ed elicotteri, le domande impossibili a Giuliani

Tutte le interrogazioni più strane emerse dall'ultima assemblea degli azionisti di Azimut Holding. ...

Come diventare consulente finanziario di successo: 5 consigli

Ci sono molti consulenti finanziari là fuori ma solo alcuni riescono a distinguersi dal gruppo. Ecc ...

CheBanca! chiude la trimestrale con utili e ricavi in crescita

CheBanca! chiude la trimestrale al 30 settembre con una pioggia di dati positivi. Infatti, nel primo ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X