Modric ha bisogno di un consulente finanziario

A
A
A

Il patrimonio finanziario non segue l’ascesa del calciatore

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti5 dicembre 2018 | 09:23

Magistrale nel gestire il pallone, un po’ meno le proprie finanze. Il neo pallone d’oro Luka Modric ha concluso un anno memorabile sul fronte sportivo, ma decisamente poco brillante per la propria Ivano sarl, società lussemburghese costituita dal calciatore nel 2012 per incassare i proventi relativi ai diritti d’immagine. In riferimento all’anno finanziario 2017 questa realtà, riporta Francesco Bertolino su Milano Finanza, ha registrato un drastico calo dei profitti anno su anno, passati da 1,3 milioni a poco meno di 90 mila euro.

Alla base di questa “debacle” negli incassi, il fatto che a settembre il calciatore ha patteggiato una pena di otto mesi di carcere e pagato una multa di 400 mila euro proprio per aver utilizzato la Ivano sarl come società di comodo. Secondo la procura spagnola, Modric avrebbe costituito la società al solo scopo di fruire della tassazione agevolata garantita dal Lussemburgo.

Uno “scivolone” finanziario che forse sarebbe stato evitabile con l’aiuto delle competenze e della serietà di un professionista dell’advisory, servizio che al giorno d’oggi prende in considerazione le esigenze patrimoniali del cliente a 360 gradi. Perchè il benessere patrimoniale deve passare da una regia impeccabile. Come quella di Modric.


2 commenti

  • Avatar Gianluca Grillo says:

    Sono consulente, qual è l’indirizzo di Modric perfavore?

  • Avatar Nicolò Canzoneri says:

    buongiorno
    oggi è San Nicola
    sono molto occupato per il mio onomastico
    se vi stanno a cuore i problemi di Luka Modric vi autorizzo a dargli i miei recapiti
    mi potra contattare da domani
    saluti
    Nicolò Canzoneri c. f.

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, il titolo inciampa dopo il dietrofront di BlackRock

Consulenti, IWBank PI è pronta ad accelerare

Reti e consulenza, i pionieri della fee only

Dal prodotto al servizio: la consulenza finanziaria income based

Consulenza indipendente: botta e risposta con il neo Vice Presidente di AssoSCF

Consulenza finanziaria e costi: a ITForum una tavola rotonda per parlarne

Consulenti, i CF webinars sbarcano al Salone del Risparmio

ITForum Rimini 2019: Programma formativo sempre più ricco

Reti, raccolta ancora in marcia. Riparte il gestito

Salone del Risparmio, Legg Mason GAM: “Azioni: è giunto il tempo delle strategie unconstrained”

Reti e controversie, ecco quelle più coinvolte

Cosa Banksy può insegnare a un consulente finanziario

Scm Sim, la perdita triplica

Reti: come emozioni e scelte di investimento impattano sull’offerta

Consulenza, due contratti che sono due incubi

Consulenti autonomi e scf, c’è il corso di sopravvivenza

Questionari Mifid 2, i principi Esma sono ancora un miraggio

Banca Euromobiliare e la metafora spaziale

Il consulente incompetente

Azimut, ecco il nuovo dream team

Consulenza: ritorno al futuro

Consulenza e trasparenza costi: una polemica sterile

Consulenza, ecco le linee guida per l’informativa su costi ed oneri

Consulenza finanziaria, chi è maestro americano destinato a rivoluzionarla

Mediolanum, cosa significa essere Wealth Advisor

Ocf: nuovo comitato consultivo, buona la prima

La consulenza deve diventare grande

Commissioni sulle performance, il fardello italiano

Mediolanum, cosa significa essere Private Banker

Consulenza e pricing, tariffe tutte da rifare

Fideuram Ispb: in due mesi 24 ingressi

LA VOCE DEL CONSULENTE: la raccolta è al bivio

Vogliamo la Consulenza di cittadinanza

Ti può anche interessare

Credem, Farnè per la sinergia tra le reti

Il manager a capo della nuova struttura dedicata alle sinergie nel gruppo Credito Emiliano ...

Allianz Bank, gestito e vita per un 2018 da ricordare

Raccolta di alto livello ...

Consulenza e vigilanza, attenti alle scelte

Un tema importante per il comitato sarà l'indipendenza dei propri membri ...