Modric ha bisogno di un consulente finanziario

A
A
A

Il patrimonio finanziario non segue l’ascesa del calciatore

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti5 dicembre 2018 | 09:23

Magistrale nel gestire il pallone, un po’ meno le proprie finanze. Il neo pallone d’oro Luka Modric ha concluso un anno memorabile sul fronte sportivo, ma decisamente poco brillante per la propria Ivano sarl, società lussemburghese costituita dal calciatore nel 2012 per incassare i proventi relativi ai diritti d’immagine. In riferimento all’anno finanziario 2017 questa realtà, riporta Francesco Bertolino su Milano Finanza, ha registrato un drastico calo dei profitti anno su anno, passati da 1,3 milioni a poco meno di 90 mila euro.

Alla base di questa “debacle” negli incassi, il fatto che a settembre il calciatore ha patteggiato una pena di otto mesi di carcere e pagato una multa di 400 mila euro proprio per aver utilizzato la Ivano sarl come società di comodo. Secondo la procura spagnola, Modric avrebbe costituito la società al solo scopo di fruire della tassazione agevolata garantita dal Lussemburgo.

Uno “scivolone” finanziario che forse sarebbe stato evitabile con l’aiuto delle competenze e della serietà di un professionista dell’advisory, servizio che al giorno d’oggi prende in considerazione le esigenze patrimoniali del cliente a 360 gradi. Perchè il benessere patrimoniale deve passare da una regia impeccabile. Come quella di Modric.


2 commenti

  • Gianluca Grillo says:

    Sono consulente, qual è l’indirizzo di Modric perfavore?

  • Nicolò Canzoneri says:

    buongiorno
    oggi è San Nicola
    sono molto occupato per il mio onomastico
    se vi stanno a cuore i problemi di Luka Modric vi autorizzo a dargli i miei recapiti
    mi potra contattare da domani
    saluti
    Nicolò Canzoneri c. f.

ARTICOLI CORRELATI

Oggi su BLUERATING NEWS: rendiconti Mifid 2 indigesti, i consigli di Buffet

Fideuram ISPB: mano tesa verso gli imprenditori

Banca Generali: il retail sugli illiquidi non è un tabù

Banca Generali, arriva la top banker dei club deal

Foti (Fineco): tre pilastri per vincere la battaglia sui margini

Guaio burocratico

Fattura elettronica, Pec e firma digitale: nuova convenzione Anasf

Rendiconti e contributi: io non ci sto!

Euclidea, Giampieri al servizio della rete

Consulenti, vi raccontiamo tutta la verità sulla crescita Usa…

Consulenti, vademecum per decorrelare strutturalmente il portafoglio

ConsulenTa19, Bufi: ai cf almeno un terzo dei ricavi

Mediolanum, il tech dal volto umano

Scf, l’anno della conferma

Ubi Banca: ecco il calendario degli eventi societari

Sos consulente: l’Italia ha bisogno di te

Consulenti: a lezione di Mifid 2

Azimut, i 2 nuovi big partner

Enasarco, bufera sulle dimissioni del CFO

Asset allocation a prova di cliente “pauroso”

La #10yearschallenge delle reti

Dalle Alpi alla Sicilia con Fidelity: da domani il roadshow per i consulenti

Derivati, parte l’offensiva della vigilanza dopo Mifid 2

Così le sgr affiancano le reti

I supereroi della consulenza si raccontano a Bluerating

An Advisory Carol: il consulente del Natale passato, presente e futuro

Se non ho il consulente divento nervoso

Reti quotate, si salva solo Fineco

Consulenti over 60, la paura fa 90

Vi spiego perché il consulente deve tifare Juve

Invertire la piramide

SPORTELLO ADVISORY – Carte di credito, il recesso va comunicato bene

Bluerating Awards: volti e nomi dei fantastici 85 cf

Ti può anche interessare

Sri insieme ai consulenti

Un evento milanese proposto da Anasf in collaborazione con Nordea e EticaNews ...

Popolare di Sondrio corteggia CariCento

Trattative avanzate per un’acquisizione ...

Euclidea, Giampieri al servizio della rete

Arriva il nuovo responsabile commerciale rete ...