Enasarco, fuoco incrociato sulla governance

A
A
A

L’attuale modello ha fallito, serve un cambiamento. A sostenerlo diverse personalità tra consiglieri e associazioni di settore

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti5 dicembre 2018 | 14:00

Enasarco è da diverso tempo al centro di un dibattito acceso da parte dei professionisti. A tal proposito vi riportiamo di seguito il comunicato stampa relativo alla conferenza stampa svoltasi a Roma dello scorso 4 volta ad accertare lo stato dell’Enasarco ed annunciare le iniziative congiunte programmate con l’obiettivo di cambiare l’organizzazione e la governance della Fondazione.

All’evento hanno partecipato i consiglieri di Enasarco Nino Marcianò, Presidente di Fiarc, Luca Gaburro, Segretario Generale Federagenti, Davide Ricci, membro di Federagenti, Gianni Triolo, membro di Confesercenti, ed Alfonsino Mei, membro di Anasf.

Vogliamo rendere pubblico il nostro malcontento sull’attuale governance dell’Enasarco, abbiamo dichiarato il nostro voto contrario al budget 2019, potrebbero verificarsi segnali di disequilibrio per la Cassa. Avvieremo un percorso condiviso in vista delle prossime elezioni Enasarco a tutela delle pensioni di categoria e per risolvere diversi e seri problemi”, le dichiarazioni di Luca Gaburro, Segretario Generale Federagenti.

“Le questioni centrali di Enasarco non sono state affrontate e sono dunque peggiorate, a partire dalla gestione immobiliare e finanziaria. E la prima pesa per il 40%, con un rendimento negativo. E’ necessaria più trasparenza nei processi decisionali, soprattutto per il bilancio. Ma anche procedere a una riorganizzazione della struttura, anche per valorizzare le risorse del personale. Le nostre richieste però, sono rimaste inascoltate”, dichiara Gianni Triolo, consigliere in quota Confesercenti.

“Abbiamo tentato di sollecitare più volte il cambiamento, senza successo. Noi non vogliamo chiudere Enasarco, noi vogliamo governarlo in maniera efficiente, renderlo una Fondazione solida e strutturata per svolgere al meglio la sua funzione a servizio degli iscritti. Per questo siamo qui insieme, per perseguire una strategia di discontinuità che punti ad avviare un cambiamento epocale e reale di Enasarco”, dichiara Antonino Marcianò, consigliere e Presidente nazionale di Fiarc.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti e pensione: Enasarco introduce il doppio calcolo (e non solo)

Enasarco, la santa alleanza dei 3

Enasarco: ecco il welfare 2019

Consulenti: Enasarco, la domanda di pensione ora è online

Enasarco, Rausch è tornato al private svizzero

Enasarco, bufera sulle dimissioni del CFO

Enasarco, passa (a fatica) il budget 2019

Enasarco: “allarme ingiustificato” sulla sostenibilità

Enasarco, il budget 2019 passa per un soffio

Enasarco, nuova sede a Milano

Enasarco, arriva l’interrogazione parlamentare

Consulenti senior, il contributo straordinario di Enasarco

Fondi Enasarco, continua la guerra

Enasarco, non serve fare la voce grossa

The Bufi’s list

Consulenti: andiamo alle terme con Enasarco

Enasarco tende la mano ai figli dei cf

Consulenti, la guida sulle pensioni

Enasarco, a fine mese la proposta di Hines sul fondo Megas

Consulenti e Enasarco, focus sulle prestazioni integrative 2018

Enasarco apre un nuovo contact center

Enasarco, ok al bilancio con l’appoggio Anasf

Bufi (Anasf) : “Fiducia a Costa per Enasarco”

Enasarco, in sei mesi ispezionate oltre duemila ditte

Enasarco, prove di dialogo con Sorgente sgr

Enasarco, come controllare se i contributi sono in regola

Costa (Enasarco): “I contributi per la formazione? Stanno avendo grande successo”

Consulenti, ecco tutte le prestazioni di Enasarco

Enasarco: che fine ha fatto il bond Anthracite?

Enasarco aiuta i consulenti over 75

Bufi (Anasf): “Appoggio Costa nel nuovo corso di Enasarco”

Enasarco vende azioni e incassa 14 milioni

Enasarco è su Twitter

Ti può anche interessare

Carte di credito, il recesso va comunicato bene

Un cliente chiede come limitare i danni dopo la revoca della carta di credito. ...

Reti, ora la fee è (quasi) una certezza

Il 2018 è stato un anno complesso, condizionato dagli alti e bassi dei mercati e dall’ulteriore t ...

Credemholding, dividendo stabile a 1,75 euro

Credemholding ha chiuso il 2017 con un utile consolidato di 142,3 milioni di euro, +41,8% rispetto a ...