Consulenti, come fare business con i clienti riassegnati

A
A
A

Il nuovo libro di Francesco Priore e Paolo Buro approfondisce un tema tornato di grande attualità con Mifid 2 e la restrizione dei margini.

Marco Muffato di Marco Muffato6 dicembre 2018 | 11:26

Quanto possono contare i clienti riassegnati nelle fortune di un consulente finanziario? Parliamo di un vecchio tema che sta tornando di grande attualità con Mifid 2 perché la restrizione dei margini sta portando gli intermediari a rivedere la composizione e l’attribuzione dei portafogli clienti, alla ricerca di una sempre maggiore efficienza.
Addetti ai lavori affermano che il portafoglio medio dei cf passerà a 30 milioni di euro in un arco di tempo non lontanissimo. Altro aspetto collegato è che per essere remunerativo un portafoglio riassegnato deve arrivare a rendere più di quanto è costato. Fatte queste premesse la nuova fatica editoriale a quattro mani di Francesco Priore (consulente finanziario e memoria storica della professione, tra i papà dell’Albo dei promotori prima e dei consulenti finanziari poi, oltre che apprezzato docente universitario) e Paolo Buro (ex consulente finanziario, oggi responsabile della formazione del gruppo ForFinance) porta un interessante contributo a una materia così delicata, come già si può evincere dal titolo “Come fare business con i clienti riassegnati” (edito da ForFinance,  è acquistabile sul sito www.forfinancestore.it  al costo di 25 euro). Un volume di 200 pagine dagli obiettivi ambiziosi: quello cioè di offrire un sistema di analisi del valore nascosto di un cliente riassegnato e un metodo esclusivo per metterlo a reddito, per fare di un portafoglio riassegnato un caso di successo. Nel dettaglio il libro tratta i tipi di riassegnazioni (a titolo oneroso e non oneroso), gli eventi all’origine del fenomeno, gli attori, il valore patrimoniale del portafoglio, l’inquadramento e la psicologia del cliente riassegnato, il vademecum per l’incontro, il metodo vero e proprio per mettere a reddito i riassegnati.


COMMENTA

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ARTICOLI CORRELATI

Il Giubileo straordinario di Fideuram visto dal veterano

Consulenza, non è mai troppo tardi per imparare

Mifid 2, istruzioni per l’uso

Ti può anche interessare

10 trend per capire le banche nel 2018

I risultati di una ricerca svolta da Accenture: i 10 temi destinati a incidere sul settore ...

Banca Mediolanum, Pac più che triplicati

Nei primi mesi del 2018 sono stati sottoscritti quasi 42mila nuovi contratti pluriennali con addebit ...

ConsulenTia18, tre momenti targati Anasf

Vediamo insieme gli appuntamenti firmati dall'associazione ...