Azimut, shopping nella boutique P&G

A
A
A

La società acquisisce un ramo d’azienda della sgr

Avatar di Redazione20 dicembre 2018 | 16:44

Azimut Holding S.p.A è la protagonista di un nuovo accordo nell’ambito del risparmio gestito italiano. La società, tramite la controllata CGM Italia SGR S.p.A., ha sottoscritto infatti con P&G S.G.R. S.p.A., un contratto preliminare per l’acquisto del ramo d’azienda di P&G SGR riferito principalmente alla gestione di fondi Ucits e di Oicr alternativi non riservati.

P&G SGR, costituita nel 2005, è un operatore italiano attivo nel segmento del credito strutturato e delle ABS, ricercando strategie a ritorno assoluto in settori di nicchia e avendo contribuito alla nascita del mercato dei CDO europei. E’ stata fondata da Luca Peviani Fabiana Gambarota e l’esperienza della società, o meglio del team dei fondatori, risale ad un periodo precedente alla fondazione stessa della società quando, nel 2001 venne istituito per conto di Meliorbanca il fondo Melior Sicav ABS di diritto lussemburghese.

P&G collabora con il gruppo Azimut fin dal 2016, con il primo progetto avviato congiuntamente nella forma di un fondo lussemburghese con delega di gestione in favore a P&G (AZ ABS). Tale fondo è stato avviato nel gennaio 2017 ed ha raggiunto masse di oltre 600 milioni di euro. In seguito a questa prima iniziativa, Azimut e P&G hanno definito un nuovo ambito di collaborazione nel segmento dei fondi retail con lo studio ed il lancio del fondo Azimut Private Debt.

Il perimetro dell’acquisto del ramo d’azienda include quindi il fondo Ucits “AZ Multi Asset – ABS”, e il FIA mobiliare di tipo chiuso non riservato “Azimut Private Debt”. Per effetto dell’acquisto del ramo d’azienda, tutte le attività, i rapporti e i contratti oggetto del trasferimento saranno interamente ricompresi nel perimetro del Gruppo Azimut. L’accordo è assistito dalle usuali clausole di garanzia, indennizzo e non concorrenza previste per operazioni della specie.

L’operazione, che si realizzerà subordinatamente all’ottenimento delle autorizzazioni di legge, contempla la prosecuzione, in seno a CGM del rapporto con i soci fondatori di P&G. Il Gruppo Azimut potrà così avvalersi delle specifiche competenze e professionalità degli stessi, a beneficio della propria clientela, sia per la gestione dei prodotti già in essere, sia per lo sviluppo di nuovi prodotti in futuro.

Le attività di P&G S.G.R. non oggetto della cessione del ramo d’azienda, che comprendono principalmente attività immobiliari, proseguiranno in capo alla medesima P&G S.G.R..

La società P&G ha così commentato l’operazione: “E’ il miglior modo per valorizzare le competenze maturate da P&G negli anni potendo esprimere il proprio potenziale di fabbrica di prodotto nei settori più innovativi e focalizzando la propria attività nel segmento dei fondi riservati.”

Ecco invece le parole di Pietro Giuliani, Presidente di Azimut: “Grazie a questa operazione allarghiamo ulteriormente le nostre capacità di gestione in dei segmenti di nicchia ad alto valore aggiunto. Fabiana e Luca sono dei professionisti di primissimo standing coi quali lavoreremo insieme per sviluppare altri prodotti innovativi nel prossimo futuro. Questa operazione si colloca nel perimetro di Azimut Libera impresa ed è solo un ulteriore passo per la costruzione di una realtà a forte componente italiana, attrattiva per i migliori talenti presenti sul mercato.”


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Performance fee, le linee guida Esma non danneggiano le reti

Reclutamenti, Azimut spinge sul Triveneto

Rendiconti Mifid 2, ecco i documenti assicurativi di Azimut

Azimut, si conclude il master sul passaggio generazionale

Azimut a Palazzo Mezzanotte, pronta per la nuova sfida

Azimut, impennata degli afflussi

Reti, quando il private equity diventa retail

Azimut mette nel mirino Banca Generali

Azimut si mette in mostra all’ombra del Vesuvio

Reti Champions League: Molesini, giornata da bomber

Caso H2O, faccia a faccia di Natixis con le reti

Azimut, largo alle donne nella rete

Azimut, alleanza con Passera

Azimut: raccolta sopra i 2 miliardi e un nuovo acquisto

Azimut, in cerca di partner e sulla rotta giusta

Azimut: Giuliani si gode la sua rivincita

Azimut, la domanda senza risposta

Azimut, inizia la svolta sulle fee

Reti Champions Leaugue: Foti-Rebecchi, duello per la vetta

Azimut, faro su Londra

Consulenti, Mei saluta Deutsche Bank e guarda oltre

Intesa e Azimut, stretta di mano per i servizi ai cf

Azimut: per Giuliani il bello deve arrivare

Azimut Libera Impresa, è tempo di prequel

Prosegue lo sviluppo della rete Banco Desio

Azimut, vincenti perché indipendenti

Azimut fa compagnia a Gasperini

Azimut, impennata di utili e ricavi

Azimut, la raccolta è sempre un piacere

Azimut, Fineco e Banca Generali: le sorelle dalla super crescita

Azimut, sarà una trimestrale da sogno

Consulenti, così si lavora in Azimut

Caccia grossa nel risparmio gestito

Ti può anche interessare

Oggi su BLUERATING NEWS: a tutta Champions

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...

Reclutamenti, CheBanca! in testa ad aprile

La rete guidata da Duccio Marconi ha aumentato ad aprile di 7 unità il numero dei consulenti ...

Asset allocation alla prova del protezionismo

Una riflessione che va a toccare una tematica quanto mai pratica come l’asset allocation ...