Due articoli violati e arriva la radiazione per un ex Fideuram

A
A
A

Lo comunica l’Organismo di vigilanza e tenuta dell’Albo unico dei consulenti finanziari

Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti7 gennaio 2019 | 09:16

Dopo la “storica” prima radiazione targata Ocf, comunicata con delibera 969, prosegue il lavoro di vigilanza dell’Organismo. Questa volta a essere coinvolto è il sig. Alberto Tramarin, radiato dall’Albo unico dei consulenti finanziari (dopo la sospensione cautelare di sessanta giorni con la delibera Consob n. 20551 del 2 agosto 2018), come riportato dalla delibera n.970 (qui il testo completo). 

Si parte narrativamente dalle note del 30 marzo 2018 e del 10 aprile 2018 (rispettivamente prot. Consob nn. 0092534/18 e 0112824 del 17 aprile 2018) con le quali Banca Fideuram S.p.A. ha segnalato alla Consob il compimento di presunte condotte irregolari da parte del Sig. Tramarin nello svolgimento dell’attività di consulente finanziario;

E’ arrivata successivamente la nota del 9 agosto 2018 (prot. n. 0028231/18), notificata in pari data, con cui l’Ufficio Vigilanza Albo, in esito alle valutazioni effettuate sulla base delle risultanze acquisite nel corso dell’attività di vigilanza, ha contestato, tra l’altro, al Sig. Tramarin, ai sensi dell’art. 196, comma 2, del TUF, la violazione delle seguenti disposizioni del Regolamento Intermediari, adottato con delibera Consob n. 20307 del 15 febbraio 2018:

– art. 158, comma 1 (già art. 107, comma 1, del previgente regolamento intermediari adottato con delibera Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007), per aver:

• acquisito la disponibilità di somme di pertinenza dei clienti;

• comunicato ai clienti informazioni non rispondenti al vero;

– art. 159, comma 5 (già art. 108, comma 5, del previgente regolamento intermediari adottato con delibera Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007), per aver accettato mezzi di pagamento con caratteristiche difformi da quelle prescritte;

– art. 159, comma 6 (già art. 108 comma 6, del previgente regolamento intermediari adottato con delibera Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007), per aver percepito finanziamenti da parte dei clienti;

A fronte della comunicazione di cui sopra, il Sig. Tramarin non si è avvalso della facoltà di presentare deduzioni scritte, né ha chiesto di poter essere sentito personalmente.

L’Ufficio Sanzioni Amministrative, esaminati gli atti del procedimento, ha espresso le proprie considerazioni conclusive nel senso di ritenere accertati i suddetti addebiti contestati al Sig. Tramarin, relativi all’acquisizione di disponibilità di somme di pertinenza dei clienti (realizzata anche tramite l’indebita compilazione di assegni bancari), al percepimento di finanziamenti, alla comunicazione di informazioni non rispondenti al vero e all’accettazione di mezzi di pagamento con caratteristiche difformi da quelle prescritte. Ritenute quindi conclusivamente accertate a carico del Sig. Tramarin le sopracitate violazioni dell’art. 158, comma 1 e dell’art. 159, commi 5 e 6, del Regolamento Intermediari, ha comunicato la radiazione del sopracitato consulente.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Highlander Finanza & Futuro

Consulenti: Euromobiliare Advisory Sim lancia la sfida

IWBank PI, il nuovo corso parte con un utile

Fideuram ISPB, tre ingressi per tre regioni

Il presidio della legalità spetta ai cf e agli operatori

Oggi su BLUERATING NEWS: cedole come se piovesse, un nuovo banker per Fineco

ConsulenTia19, gestori in vetrina: GSAM

Cara rete, pensavi solo ai soldi?

Oggi su BLUERATING NEWS: sale lo spread, i rendiconti dei costi post Mifid 2

Reti e consulenti, fee e servizi son tutti da rifare

Consulente, intuizioni in punta di penna

Oggi su BLUERATING NEWS: boom polizze, la svolta tech “umana” di Mediolanum

I segreti della super banker di Azimut

Contributi Ocf, malumore tra gli indipendenti

Contributi Ocf 2019, ecco quanto pagheranno i consulenti

Consulenti: ecco il corso di BlueAcademy per prepararsi all’esame

IWBank PI, scene da una convention

Efpa Italia, cambiano i programmi di certificazione

Azimut, il reclutamento non dorme mai

Una IWBank PI in stile Piatek

Consulenti, tre buoni propositi per un portafoglio sano e felice

Banca Mediolanum: il risk management diventa futuristico

Esame Albo, occhio alle scadenze per Milano

Allianz Bank: la qualità per vincere il boomerang dei costi

Fineco, arriva un private banker “top” da Mediobanca

Consulenti: i nuovi orizzonti del business

Consulenti autonomi, la spinta di Mifid 2

Bfc Education, stasera si parla dei profili di responsabilità per i consulenti finanziari

Consulenti, una nuova storia di radiazione

Azimut: operazione convenienza sulla performance fee

Consulenti, il successo in 4 mosse

Consulenza, l’alba dell’era dell’open banking

Firma dei clienti contraffatta e non solo: radiato consulente

Ti può anche interessare

Consulenti, è ora di investire nella formazione

Essere un consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede significa investire in formazion ...

Mediolanum: su Fininvest la spada di Damocle della UE

L’alto tribunale dell’Unione Europea ha infatti dichiarato di essere l’unica autorità compete ...

Albo, 110 (indipendenti) e lode

Nuovi nominativi iscritti ...