Credem si prende una fetta di Blue Eye

A
A
A

Il Gruppo ha acquisito il 20% della pmi, che produce software innovativi per la gestione elettronica dei documenti

Avatar di Redazione9 gennaio 2019 | 12:29

Il Gruppo Credem investe ancora nella tecnologia. La controllata Credemtel, guidata dal direttore generale Paolo Zavatti e attiva nei servizi digitali a imprese e pubblica amministrazione, ha acquisito il 20% di Blue Eye solutions, pmi innovativa specializzata nello sviluppo di software per la gestione elettronica dei documenti Credemtel. Tale operazione è da vedere nel solco della strategia intrapresa dal Gruppo, volta agli investimenti in tecnologia per continuare a offrire ai clienti servizi innovativi. “Anche le PMI, in un contesto di grande spinta all’innovazione, stanno sviluppando la necessità di gestire digitalmente buona parte dei propri processi”, ha dichiarato Paolo Zavatti, Direttore Generale di Credemtel. “Da oltre 15 anni siamo leader nel settore della gestione documentale ed intendiamo quindi essere protagonisti di questo processo di trasformazione digitale ponendoci come obiettivo l’accelerazione dell’innovazione delle aziende italiane”, ha concluso Zavatti.

La strategia di Credem

Con questa partnership con Blue Eye Solutions, Credemtel potrà integrare alle proprie soluzioni di gestione documentale, anche software di gestione del flusso di lavoro per le oltre 4.000 aziende clienti. Nel 2018, Credemtel ha registrato oltre 1.000 nuovi clienti, grazie anche alle soluzioni di Fatturazione Elettronica B2B. A fine settembre 2018, inoltre, la società ha registrato un fatturato in crescita del 16% anno su anno nei servizi di gestione elettronica documentale.

Chi è Blue Eye Solutions

Blue Eye Solutions è una realtà in crescita che dal 2005 supporta le aziende, offrendo soluzioni informatiche e servizi di gestione documentale all’avanguardia, come dimostrano le Certificazioni IBM Filenet, LifeCycle e Kofax, ISO 9001:2015.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Governo giallorosso, sulle banche poche parole

Si è parlato tanto del prossimo governo giallo-rosso, ma il governo giallo-rosso ha decisamente par ...

Banche e reti, i consulenti hanno una marcia in più

Perché i cf sono avvantaggiati rispetto ai tradizionali istituti di credito. L'analisi di Nicola ...

Reti, sforbiciata agli organici

I dati sul numero di consulenti finanziari a fine 2018: la maggior parte di big player ha limato il ...