Azimut, il 2018 si chiude col sorriso

A
A
A
di Matteo Chiamenti 9 Gennaio 2019 | 15:25
Raccolta positiva a dicembre

Anche a dicembre chiude in territorio positivo la raccolta di Azimut. Un mese sicuramente mediaticamente movimentato per il gruppo, dove a farla da padrone a livello di “clamore” abbiamo la notizia dell’addio dell’ex ad Sergio Albarelli. Ma a livello di afflussi, possiamo dirlo, l’impatto sembra essere stato limitato, ta

Dopo i 355 milioni di euro di novembre, Azimut ha registrato nel mese di dicembre 2018 una raccolta netta positiva per ca. € 163 milioni, portando così la raccolta netta dell’intero anno a € 4,4 miliardi.

Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine dicembre a € 50,8 miliardi, di cui € 39,8 miliardi fanno riferimento alle masse gestite.

Pietro Giuliani, Presidente del gruppo, ha così commentato i risultati: “Siamo soddisfatti dei risultati conseguiti in un anno caratterizzato da un contesto di mercato di complessità crescente. Questi traguardi sono stati raggiunti grazie al rafforzamento del posizionamento estero e all’impegno nell’innovazione e nella ricerca della massima qualità, sia in termini di prodotti sia di servizi, che da sempre fa parte del DNA di Gruppo. Ci prepariamo ad affrontare con determinazione il 2019 consapevoli delle rinnovate sfide del settore che ci attendono, ma allo stesso tempo certi dell’impegno che verrà profuso dai nostri professionisti per affrontare quotidianamente tali sfide al fianco della clientela e trasformarle in opportunità”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, ecco il piano per il 2022

Azimut, la convention detta le linee strategiche

Azimut: un rendimento da primato e nuovi record all’orizzonte

NEWSLETTER
Iscriviti
X