Enasarco, bufera sulle dimissioni del CFO

A
A
A

Rausch lascia a sorpresa l’incarico dopo un anno. E 5 consiglieri attaccano il presidente Costa: “Vogliamo chiarezza”.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino21 gennaio 2019 | 07:00

Dopo un anno dalla nomina si dimette a sorpresa Robert Rausch, direttore finanziario di Enasarco, l’ente nazionale, presieduto da Gianroberto Costa, di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio.

Le dimissioni accendono le polemiche da parte dei consiglieri Enasarco Nino Marcianò (Fiarc), Luca Gaburro e Davide Ricci (Federagenti), Gianni Triolo (Confesercenti) e Alfonsino Mei (Anasf). “Apprendiamo con preoccupazione – dicono in una nota – delle improvvise dimissioni del chief financial officer di Enasarco, Rausch. Dimissioni di cui noi siamo venuti a conoscenza da terzi, pur essendo membri del consiglio di amministrazione della fondazione. Il silenzio del presidente di Enasarco Costa, che evidentemente non ha sentito la necessità di informare il cda dell’accaduto, è un fatto grave”. “I membri del consiglio di amministrazione della fondazione – prosegue la nota – hanno il diritto di essere informati. Per questo restiamo in attesa di sapere le motivazioni per cui Rausch, entrato in carica solo a gennaio del 2018, ha deciso di lasciare Enasarco dopo poco più di un anno di servizio. Ci chiediamo cosa sia accaduto: problemi privati? Differenza di vedute con la dirigenza, visto il cambio di passo di Enasarco sull’asset allocation? E’ necessario che il presidente fornisca spiegazioni: per questo chiediamo con forza e massima urgenza la convocazione del cda per un’approfondita disamina delle dimissioni di un dirigente chiave di una delle aree più sensibili dell’ente”.

Rausch era stato nominato nel dicembre 2017 dopo una ricerca durata quasi un anno e condotta dall’head hunter Spencer Stuart, subentrando a Roberto La Monica, licenziato la scorsa primavera per aver indetto una gara per assegnare la gestione di un fondo immobiliare Enasarco senza aver informato nessuno. Rausch è stato dal 2010 al 2015 ad di Duemme International Luxembourg e managing director di Banca Esperia, dove aveva la carica di responsabile direzione investment solution. Prima di lavorare per la private bank di Mediobanca e Mediolanum (poi incorporata nella stessa Mediobanca), aveva operato per quasi vent’anni in Ubs, tra Zurigo e Londra, ricoprendo varie posizioni manageriali, come global head equity research e, più recentemente, come global head Uhnw Solutions.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pianificazione successoria: fedecommesso, un pericoloso sconosciuto

Azimut: a luglio un nuovo modello di consulenza

Consulente, non fare come Bonucci…

Hey Allianz Bank FA, sei la Banca del futuro

Banca Generali in “rosa”, entra top banker di Exane

Rendiconti Mifid 2, l’Esma ha già risposto in realtà…

Oggi su BLUERATING NEWS: rendiconti Mifid 2 indigesti, i consigli di Buffet

Fideuram ISPB: mano tesa verso gli imprenditori

Banca Generali: il retail sugli illiquidi non è un tabù

Banca Generali, arriva la top banker dei club deal

Foti (Fineco): tre pilastri per vincere la battaglia sui margini

Guaio burocratico

Fattura elettronica, Pec e firma digitale: nuova convenzione Anasf

Rendiconti e contributi: io non ci sto!

Euclidea, Giampieri al servizio della rete

Consulenti, vi raccontiamo tutta la verità sulla crescita Usa…

Consulenti, vademecum per decorrelare strutturalmente il portafoglio

ConsulenTa19, Bufi: ai cf almeno un terzo dei ricavi

Mediolanum, il tech dal volto umano

Scf, l’anno della conferma

Ubi Banca: ecco il calendario degli eventi societari

Sos consulente: l’Italia ha bisogno di te

Consulenti: a lezione di Mifid 2

Azimut, i 2 nuovi big partner

Asset allocation a prova di cliente “pauroso”

La #10yearschallenge delle reti

Dalle Alpi alla Sicilia con Fidelity: da domani il roadshow per i consulenti

Derivati, parte l’offensiva della vigilanza dopo Mifid 2

Così le sgr affiancano le reti

I supereroi della consulenza si raccontano a Bluerating

An Advisory Carol: il consulente del Natale passato, presente e futuro

Se non ho il consulente divento nervoso

Reti quotate, si salva solo Fineco

Ti può anche interessare

Contributi Ocf 2019, ecco quanto pagheranno i consulenti

Il dettaglio dei costi per ex pf, autonomi e scf ...

Mifid 2, se il consulente diventa green

Il settimanale Puls24-Il Sole24Ore dedica un servizio alle modifiche dei regolamenti della direttiva ...

La Maccarini nella rete di Mayr

La consulente finanziaria padovana lascia Hypo Tirol Bank dopo sei anni per entrare nella squadra di ...