Banca Generali: la ricetta di Mossa per un ponte imprese-investitori

A
A
A

La società è pronta per la sfida

Avatar di Redazione22 gennaio 2019 | 16:09

Gian Maria Mossa, amministratore delegato di Banca Generali, è fiducioso sulle prospettive di interazione tra il mondo delle imprese italiane e i risparmiatori nostrani. Lo si apprende da una recente intervista rilasciata a Il Giornale, dove il manager della società evidenzia il ruolo di supporto al dialogo che Banca Generali può svolgere in tal senso: “Io credo che chi fa il mio mestiere nella gestione del risparmio deve farsi parte attiva. Le nostre Assogestioni e Assoreti possono essere un punto di riferimento istituzionale. Nel nostro piccolo, come Banca Generali stiamo avviando per primi un percorso di questo tipo avvicinando i capitali di clientela qualificata a investimenti che coinvolgono finanziamenti a imprese italiane non quotate. Il tutto tramite una piattaforma specializzata come quella di Credimi e la collaborazione della struttura di Elite di Borsa Italiana”.

Certo, poi servono anche gli strumenti giusti che mettano in comunicazione domanda e offerta. E in tal senso i nuovi Pir potrebbero essere ancora migliorabili dal punto di vista del profilo fiscale: “I Pir sono stati una buona idea e di sicuro hanno creato i presupposti per aumentare le quotazioni in Borsa e aprire il capitale delle imprese. Ma poi le risorse si limitano alle società quotate. Quindi diciamo che i Pir hanno avvicinato le pmi al capitale di rischio, ma dei 23 miliardi raccolti finora ben poco è realmente andato alle pmi perché il sistema non è strutturato per investire in titoli illiquidi. E poi c’è un tema fiscale”.

Vero, perchè i Pir prevedono l’esenzione dalle imposte dopo 5 anni. Ma si potrebbe anche osare di più “L’agevolazione fiscale rischia di creare un’aspettativa che viene rimandata ad una variabile futura, dipendente dai mercati e dalla congiuntura. Mi spiego: con i Pir lo Stato garantisce l’esenzione sulle plusvalenze che è sicuramente uno stimolo interessante, ma potrebbe esserlo ancor di più cercare di garantire i risparmiatori anche di fronte al rischio di una perdita. La detrazione delle minusvalenze avrebbe un forte impatto e introdurrebbe un concetto di protezione positivo per la pianificazione a lungo termine” ha concluso Mossa.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, la scelta sostenibile di Mossa

Generali-Google, alleanza per una rete hi-tech

Banca Generali punta sulle cartolarizzazioni

Banca Generali al fianco delle pmi

Banca Generali espansione in Svizzera all’orizzonte

Ragaini (Banca Generali): “così ci siamo riorganizzati”

Banca Generali, la raccolta tira ancora

Reti Champions Leaugue: Foti-Rebecchi, duello per la vetta

Banca Generali, la ricetta dell’innovazione

Raccolta, Mossa siede sul trono di aprile

Consulenti, Mei saluta Deutsche Bank e guarda oltre

Banca Generali e una quota che fa discutere

Banca Generali e la festa dei bambini a Citylife

Banca Generali a tutto Fintech

Banca Generali promossa dagli analisti

Banca Generali sfiora il record nel trimestre

Azimut, Fineco e Banca Generali: le sorelle dalla super crescita

Reti Champions League: Mossa supremacy

Banca Generali, quanti bonus ai consulenti

Quanto costano i consulenti a Banca Generali

Banca Generali in tour con i campioni dello sport

Banca Generali, nuova mossa in Svizzera

Banca Generali, la raccolta accelera il passo

Reti Champions League: Mossa e Rebecchi dominano le prime due giornate

Reti, cedole da applausi

Reti e controversie, ecco quelle più coinvolte

Fondi e commissioni di incentivo, la pacchia è finita

Gestore top del Credem in Banca Generali

Oggi su BLUERATING NEWS: Top gestore per BG, exploit di Bfc

Consulenza e pricing, tariffe tutte da rifare

Banca Generali, la raccolta non molla mai

Reclutamenti, Azimut in testa a gennaio

Raccolta: a gennaio vince Fideuram ISPB. Mediolanum regina del gestito

Ti può anche interessare

Crollo ponte Morandi, un conto a favore delle vittime

Disponibile il conto corrente per la raccolta fondi a favore delle vittime del crollo di ponte Moran ...

CheBanca! apre a Palermo e Catania

 Oggi, 26 settembre e domani, 27, verranno inaugurati rispettivamente i punti vendita di Palermo ...

Fineco lascia il segno a Milano

Top Entry nel capoluogo lombardo per la rete guidata da Mauro Albanese, che ingaggia un private bank ...