Raccolta 2018: Fideuram cannibale. Mediolanum magica a dicembre

A
A
A
Avatar di Redazione 30 Gennaio 2019 | 12:27
La società bissa il successo del 2017

Il 2018, abbiamo visto, è stato l’anno della vera prova di forza delle reti. Ma a chi appartengono i muscoli più impressionanti dell’anno appena trascorso? Prima di svelarvi il “Mister Olympia” della distribuzione italiana 2018, iniziamo col vedere chi aveva trionfato lo scorso anno.

La classifica finale del 2017
Un anno trionfale per il gruppo Fideuram, che ha dominato il  ranking del nuovo business e ha tagliato lo straordinario traguardo dei 12 miliardi di euro di raccolta netta complessiva, di cui oltre 11,5 miliardi in risparmio gestito. Banca Generali segue con 6,8 miliardi di raccolta netta totale (5,9 nel gestito). Terzo posto del podio per FinecoBank con 5,4 miliardi di cui 3,9 miliardi in gestito.

La classifica finale del 2018
Il podio vede gli stessi protagonisti ma alcune posizioni cambiano. Il gruppo Fideuram bissa il successo dello scorso anno con oltre 9,2 miliardi di euro di raccolta. Si scambiano invece le posizioni FinecoBank, ora seconda con 5,4 miliardi e Banca Generali, sul terzo gradino con circa 5 miliardi.

Se guardiamo al solo risparmio gestito, Fideuram mantiene la leadership (3,3 miliardi), ma al secondo posto troviamo Mediolanum (2,4 miliardi) e al terzo Allianz Bank (2,3 miliardi).

Concentrandoci invece sul mese di dicembre, la regina è Mediolanum (815 milioni) seguita da FinecoBank (622 milioni) e Banca Generali (469 milioni).

 


(*) Incorporazione di Finanza & Futuro Banca S.p.A. in Deutsche Bank S.p.A. – DB Financial Advisors con efficacia dall’1 luglio 2018. I dati da inizio anno includono l’attività di raccolta realizzata fino al mese di giugno tramite Finanza & Futuro Banca S.p.A. .

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, la raccolta batte se stessa

Banca Generali: con la super rete, il bonus per i cf è già realtà

Reti quotate, il dividendo resta in freezer

Banca Generali, la consulenza evoluta batte la pandemia

Banca Generali incontra l’intelligenza artificiale

Perfomance fee, Azimut e il colpaccio di giugno 

Reti e remunerazione, promossi e bocciati per BlackRock

Banca Generali, la raccolta cresce a doppia cifra

Banca Generali e Financial Times, molto clamore per nulla

Banca Generali, Mossa svizzera

Banca Generali, Mossa si confessa a Montemagno

Banca Generali, il “colpaccio” Lenti si presenta

Banca Generali finanzia le piccole imprese

Banca Generali dà benzina all’economia

Banca Generali, le commissioni sono un punto di forza

Banca Generali, Lenti saluta IWBank e diventa responsabile dei cf

Banca Generali, raccolta ancora sugli scudi

Conti e polizze. La doppietta di Banca Generali

Mossa (Banca Generali): “Così abbiamo vinto nel digitale”

Raccolta: Fineco è super, Mediolanum la tallona

Mossa (Banca Generali): i consulenti non devono dimostrare più nulla

Banca Generali, dove investono i clienti

Reti, dopo il Covid-19: Banca Generali, azzerare le distanze

B.Generali, la consulenza evoluta regala una trimestrale a prova di Covid-19

Investimenti green con Banca Generali

Consulenti, ecco i fondi delle reti che possono aiutare l’Italia

I fondi di BNY Mellon nella rete di Banca Generali

Mossa (Banca Generali) sceglie azioni e indici per il suo portafoglio

Banca Generali, i bonus ai consulenti

Mossa (Banca Generali) promuove gli investimenti a “rate”

Coronavirus, occhio al rischio liquidità

Mossa (Banca Generali): “Pronti a fare acquisizioni, anche con la crisi”

BG Saxo, trading a misura di consulente e private banker

Ti può anche interessare

Banca Generali, la raccolta torna forte sul gestito

A livello assoluto gli apporti decrescono, ma è la “qualità” degli stessi a migliorare ...

Banche, quando il conto deposito lo fa lo stato

Il sottosegretario Mario Turco propone un conto deposito statale per finanziare le misure a sostegno ...

Pagani (Muzinich&Co.): “Cosa c’è da sapere sul Mes”

Il global head of Economics and Capital Market Strategy di Muzinich&Co, ex capo della Segreteria ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X