Popolare Bari: il rilancio entro giugno

A
A
A

Il piano di rafforzamento prevede taglio dei costi, consolidamento patrimoniale e ingresso di nuovi soci

Marcello Astorri di Marcello Astorri31 gennaio 2019 | 10:33

Il primo punto del nuovo piano industriale di Banca Popolare di Bari è il rafforzamento patrimoniale, da realizzare entro giugno 2019. Il cda di ieri della banca pugliese ha tracciato un percorso di sviluppo fino al 2023 che punta a rilanciare la banca pugliese. Attualmente, Popolare di Bari rispetta i coefficienti patrimoniali, ma è comunque sotto osservazione della Vigilanza bancaria. Come riporta Il Sole 24 Ore, l’istituto pugliese ha bisogno di puntellare il capitale per una cifra che sarebbe compresa tra i 300 e i 500 milioni di euro. Il piano industriale prevede, inoltre, un taglio netto dei costi e la revisione del modello di business. Ma anche una trasformazione societaria in una banca SpA, nella quale fare confluire nuovi soci.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pop. Bari, Credit Agricole tra i papabili compratori

Popolare di Bari, operazione salvataggio

Popolare di Bari, porte aperte alla consulenza

Ti può anche interessare

Oggi su BLUERATING NEWS: IWBank batte il cinque

Tutte le notizie e i protagonisti della giornata ...

ConsulenTia 2020: come iscriversi e il programma completo

Sale l’attesa per Consulentia 2020, l’appuntamento dedicato ai consulenti finanziari org ...

Coronavirus, l’appello di Federpromm a Gualtieri

Dopo l’intervento dell’Oam a favore degli agenti finanziari, Federpromm ha inviato una nota ...