Popolare Bari: il rilancio entro giugno

A
A
A
di Marcello Astorri 31 Gennaio 2019 | 10:33
Il piano di rafforzamento prevede taglio dei costi, consolidamento patrimoniale e ingresso di nuovi soci

Il primo punto del nuovo piano industriale di Banca Popolare di Bari è il rafforzamento patrimoniale, da realizzare entro giugno 2019. Il cda di ieri della banca pugliese ha tracciato un percorso di sviluppo fino al 2023 che punta a rilanciare la banca pugliese. Attualmente, Popolare di Bari rispetta i coefficienti patrimoniali, ma è comunque sotto osservazione della Vigilanza bancaria. Come riporta Il Sole 24 Ore, l’istituto pugliese ha bisogno di puntellare il capitale per una cifra che sarebbe compresa tra i 300 e i 500 milioni di euro. Il piano industriale prevede, inoltre, un taglio netto dei costi e la revisione del modello di business. Ma anche una trasformazione societaria in una banca SpA, nella quale fare confluire nuovi soci.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Crack Popolare Bari, arresti domiciliari per gli Jacobini

Pop. Bari, Credit Agricole tra i papabili compratori

Popolare di Bari, operazione salvataggio

NEWSLETTER
Iscriviti
X