Consulentia19, Bufi (Anasf): i cf a sostegno dell’economia

A
A
A
di Matteo Chiamenti 5 Febbraio 2019 | 09:05
Parte oggi a Roma la kermesse dedicata alla consulenza finanziaria. Intervista a Maurizio Bufi: “I cf a sostegno della crescita economica”.

Parte oggi a Roma, per concludersi giovedì 7 febbraio, l’edizione 2019 di ConsulenTia, la manifestazione organizzata dall’Anasf e dedicata alla consulenza finanziaria. Oggi e  nei prossimi giorni Bluerating.com seguirà l’evento via Twitter.  Di seguito pubblichiamo l’intervista che, alla vigilia della kermesse romana, il mensile BLUERATING ha realizzato con Maurizio Bufi,Maurizio Bufi presidente dell’Anasf (nella foto a destra)..

Oltre 40 anni di vita a fianco dei professionisti. Anasf, fondata nel 1977, ha saputo anno dopo anno accompagnare il mondo dell’advisory attraverso le sfide e le opportunità offerte dal mercato. Data la sua importante rappresentatività, l’Associazione Nazionale dei Consulenti Finanziari (prima dei Promotori Finanziari) è cresciuta con la professione e viceversa, in un percorso che anche oggi vede all’orizzonte nuove importanti occasioni di confronto per la categoria. C’è Mifid 2, che ha da poco rivoluzionato il settore della consulenza in Europa, ma non solo. Ci sono anche l’impatto dirompente della tecnologia, la convergenza intersettoriale e i cambiamenti nelle abitudini di risparmio: nuovi scenari che richiedono al settore risposte efficaci e immediate. Un’occasione unica di riflessione su questi grandi temi sarà sicuramente la prossima edizione dell’evento principe del settore italiano dell’advisory, organizzato dalla stessa Anasf. Stiamo parlando di ConsulenTia19, in programma presso l’Auditorium Parco della Musica in Roma nelle giornate del 5,6 e 7 febbraio 2018. A presentarcela, insieme agli obiettivi di quest’anno dell’Associazione, è direttamente il presidente di Anasf, Maurizio Bufi 

 Iniziamo con un breve bilancio di quello che è stato il 2018 dell’associazione:

La parola chiave per Anasf dell’anno appena concluso è stata confronto: da una parte con la base associativa su temi come l’aggiornamento professionale e la formazione, oggetto delle Linee Guida Esma, dall’altro con le Istituzioni, come ad esempio Ocf, di cui abbiamo seguito l’evoluzione e il delicato passaggio delle funzioni di vigilanza. Abbiamo posto costante attenzione sui temi della fiscalità dei consulenti finanziari e abbiamo portato questi temi sul territorio, oltre che nell’ormai consueto appuntamento di ConsulenTia. Un anno intenso, che ci ha visto protagonisti.


Come vi immaginate il vostro 2019?

Continueremo a lavorare per la valorizzazione del ruolo dei consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede, in un contesto concorrenziale intersettoriale più sfidante. Ci misureremo con i cambiamenti previsti dalle nuove norme, soprattutto in tema di rendicontazione  e remunerazione. Le sfide che ci aspettiamo provengono dal mercato e dall’evoluzione tecnologica che sta interessando il nostro settore. Siamo pronti ad affrontarle e a confrontarci con i risparmiatori. Proprio a loro, alla fascia di popolazione adulta, è destinato un nuovo progetto di educazione finanziaria targato Anasf, che segue l’ormai decennale economic@mente, rivolto agli studenti e che continuerà a entrare nelle scuole di tutta Italia. Non vediamo l’ora di cominciare.

A livello di formazione ed eventi cosa avete in programma?

La formazione non è solo un obbligo normativo ma un’esigenza concreta dei nostri soci. Anche nel 2019 è in programma una tornata di seminari su tutto il territorio, che offre la possibilità di portare nelle regioni temi nuovi, in risposta all’evoluzione del settore: dalla trasparenza dei costi, alle neuroscienze, al personal branding del consulente finanziario, per citarne alcuni. Oltre all’edizione di febbraio di ConsulenTia, anche nel nuovo anno, in autunno, porteremo la manifestazione sul territorio. Non mancheranno poi i consueti Anasf Day e le giornate di orientamento in università per spiegare la nostra professione.

Fermiamoci su ConsulenTia19, dato che tra poco si svolge la sesta edizione capitolina. Quali sono i temi sui quali avete voluto porre maggiormente attenzione e perchè?
Il fil rouge di questa edizione sarà il ruolo del consulente finanziario come protagonista della crescita, sia dal punto di vista professionale verso la consulenza patrimoniale, sia al servizio dell’economia reale e dei clienti imprenditori. Lo spunto, relativamente alle esigenze del tessuto economico e sociale del Paese, proverrà dai risultati di un’indagine condotta per Anasf dalla società Finer. Al convegno inaugurale, in continuità con le precedenti edizioni, metteremo l’accento sulle possibili risposte del settore ai nuovi scenari della consulenza, in termini di modelli di business e forme organizzative, diminuzione dei margini e remunerazioni, pressioni concorrenziali e capacità relazionali. Non mancherà spazio al tema dell’educazione finanziaria, ambito su cui anche negli ultimi mesi ci siamo impegnati molto. Il nostro obiettivo, anche per la prossima edizione di ConsulenTia, è sviluppare un confronto con tutti gli stakeholder, con un focus rivolto sempre alle esigenze del risparmiatore.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

ConsulenTia19, segui la diretta Twitter

ConsulenTia19, atto secondo

ConsulenTia19, parla Bufi: “Vogliamo la giusta remunerazione per i cf”

NEWSLETTER
Iscriviti
X