Banca Mediolanum, crolla l’utile ma la cedola tiene

A
A
A
di Andrea Telara 11 Febbraio 2019 | 15:02
Profitti di quasi 256 milioni di euro per la società guidata da Massimo Doris

Utile in calo, crescita del margine operativo e deìl numero di clienti, dividendi invariati rispetto all’anno scorso. Sono questi, in sintesi, i risultati di bilancio per il 2018 presentati oggi da Banca Mediolanum.

Il consiglio di amministrazione della banca riunitosi oggi proporrà un o dividendo relativo all’utile 2018 di  0,20 euro lordo per azione. Considerando l’acconto sul dividendo distribuito a novembre 2018, pari a 0,20 euro per azione, il totale delle cedole relative all’esercizio 2018 sarà dunque pari 0,40 euro per azione, eguale a quello distribuito lo scorso anno.

Ecco, più nel dettaglio, i risultati del gruppo comunicati dalla società:

  • Il margine operativo, infatti, si è attestato a 288 milioni di euro , in aumento del 33% rispetto al 2017.
  • L’utile netto consolidato è di 255,7 milioni, in calo dai quasi 380 milioni del 2017. Il dato è  condizionato 102,5 milioni di costi straordinari legati alla chiusura della controversia fiscale relativa alla controllata Mediolanum International Funds Limited per gli anni 2010-2018 (così come già comunicato in data 19 dicembre 2018) e da 67 milioni euro di minori ricavi legati agli andamenti dei mercati in particolare relativi alle commissioni di performance.
  • Il totale delle masse gestite e amministrate si è attestato a Euro 74,08 miliardi di euro circa, al di sotto il livello del 2017 (Euro 75, 17 miliardi) a causa del forte calo dei mercati, in particolare nell’ultima parte del 2018.
  • La raccolta netta totale è stata positiva per Euro 4.12  miliardi, mentre la raccolta netta gestita ha raggiunto Euro 3,04 miliardi.
  • L’indice di solidità patrimoniale  Common Equity Tier 1 Ratio al 31 dicembre 2018 era pari al 19,2%.
  • I contributi ordinari e straordinari ai fondi di garanzia del sistema bancario sono stati pari a Euro 24,3milioni.

Più nel dettaglio, relativamente alle attività sul mercato italiano:

  • La raccolta nettaè stata positiva per euro 3,56 miliardi complessivi. In particolare, la raccolta netta nel risparmio gestito si è attestata a euro2.61 milardi circa.
  • Gli impieghi alla clientela retail hanno raggiunto Euro 8,43miliardi in crescita del 13% rispetto al 31 dicembre 2017.
    L’incidenza dei crediti deteriorati netti è pari allo 0,7%.
  • Il numero di Family Banker al 31 dicembre 2018 è pari a 4.188.
  • Il totale dei clienti alla stessa data si attesta a circa 1.250.000, in crescita del 3% rispetto al 2017.

Ecco invece i dati sui mercati esteri:

  • L’utile nettoè stato pari 1,6 milionidi euro.
  • Complessivamente, le masse gestite e amministrate delle controllate bancarie estere si sono attestate a euro 5,4 miliardi di euro, in crescita del 2% rispetto al 31 dicembre 2017.

La società ha comunicato oggi anche i dati sulla raccolta nel primo mese del 2019.

  1. n merito ai risultati commerciali di gruppo del mese di gennaio 2019:
    • La raccolta netta totale ammonta a E+233 milioni euro.
    • La raccolta netta nel risparmio gestito nel mese è risultata a  172 milioni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Mediolanum: reclutamento avanti tutta

Consulenti, un ex di Banca Mediolanum (e non solo) per Sudtirol Bank

Banca Mediolanum, la nuova forza è il consumer lending

NEWSLETTER
Iscriviti
X