Reti, chi domina il mercato

A
A
A

Pubblicati i dati patrimoniali di Assoreti. Il calo dei mercati ha fatto scendere gli asset dei big del settore. Il gruppo Intesa Sanpaolo saldamente in testa nel 2018.

Andrea Telara di Andrea Telara12 febbraio 2019 | 10:26

Prima  Fideuram ISP con oltre 200 miliardi di euro, seguono a distanza tutti gli altri da banca Mediolanum (67 miliardi) e Fineco (59 miliardi) fino a Banca Generali (57 miliardi). E’ questa la fotografia del mercato italiano delle banche-reti, secondo le statistiche sul patrimonio aggiornate al 31 dicembre 2018 e appena pubblicate dall’associazione di categoria Assoreti.

Per quanto riguarda l’intero sistema, il patrimonio complessivo delle reti è pari a 513,9 miliardi di euro, con una flessione trimestrale del 3,3% e una contrazione annua dello 0,9%. La flessione del patrimonio è riconducibile esclusivamente all’andamento dei mercati finanziari nell’ultimo trimestre dell’anno, che ha ampiamente inciso sui risultati di raccolta realizzati nello stesso periodo (6,3 miliardi di euro). La valorizzazione complessiva dei prodotti del risparmio gestito si attesta sui 369,3 miliardi di euro (-4,7% su settembre 2018; -3,5% su dicembre 2017), mentre quella dei prodotti in regime amministrato è pari a 144,6 miliardi di euro (+0,6% su settembre 2018; +6,3% su dicembre 2017).

Ecco di seguito, la classifica dei big player. Da soli, i primi 5 gruppi hanno una quota di mercato che supera ampiamente la maggioranza assoluta.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Borse, la crisi di governo affossa le reti

Banca Mediolanum, la family (banker) si allarga

Banca Mediolanum, archiviata l’indagine su Berlusconi

Mediolanum, Doris è pronto a conquistare un’altra rete

Doris punta ancora su Mediobanca

Banca Mediolanum, profitti con il turbo

Mediolanum, mazzata su Fininvest

Fineco e Banca Mediolanum, è arrivato il dividend day

Banca Mediolanum supera il miliardo

Bond, un super gestore per Mediolanum

Banca Mediolanum punta sull’Elite

Banca Mediolanum, crolla l’utile ma la cedola tiene

Consulenti, ecco gli incentivi delle reti

Banca Mediolanum, fine anno (quasi) miliardario

Mediolanum: su Fininvest la spada di Damocle della UE

Novembre sorride a Banca Mediolanum

Lady Doris, un tesoro da 60 milioni

Banca Mediolanum, i certificates puntellano la raccolta

Banca Mediolanum, margine operativo in crescita del 26%

Reti, raccolta in calo ma i titoli restano un affare

Banca Generali vince, Banca Mediolanum prima in gestito

Banca Mediolanum, un master per i Family banker

Reti ad alto rendimento su Piazza Affari

I campioni dei dividendi delle reti

Movimenti sospetti, stop della Consob a un ex Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, l’estate fa 23

Anche Banca Mediolanum e Widiba con Google Pay

La grande festa sta per finire?

Mediolanum Investment Banking advisor per DBH Holding

Giugno sugli scudi per Banca Mediolanum

Banca Mediolanum, maggio dieci e lode

Doris (B.Mediolanum): “L’incertezza può frenare i Pir”

Banca Mediolanum diventa Nomad

Ti può anche interessare

Banca Generali punta sulle cartolarizzazioni

Secondo il quotidiano Mf, la società guidata da Gian Maria Mossa studia nuove soluzioni d’investi ...

Credem cresce nel leasing

Sono stati infatti approvati nelle scorse settimane i risultati di Credemleasing, società del grup ...

Fideuram Ispb, piatto ricco per Intesa

La private bank gira alla controllante un cedolone di 810 milioni. E nel cda entra Bisogni ...