Mps, Morelli apre ad una alleanza

A
A
A
Roberta Maddalena di Roberta Maddalena 13 Febbraio 2019 | 11:52
Il banchiere ha detto che il ritorno all’utile nel 2018 e una chiara inversione di tendenza hanno caratterizzato la prima fase del rilancio.

In un’intervista al Sole 24 ORE Marco Morelli, amministratore delegato della senese ha affrontato sia il tema dei crediti deteriorati, sia quello delle fusioni. E ha sottolineato come le aggregazioni sono oggi operazioni decisive per tutti.

Il banchiere ha evidenziato come “il ritorno all’utile nel 2018 e una chiara inversione di tendenza hanno caratterizzato la prima fase del rilancio di MPS”. Tuttavia, non mancano i fattori di rischio.

Nei prossimi mesi il Tesoro, primo azionista della banca, dovrà decidere cosa fare della sua quota, cedendola o diluendola con un’aggregazione. E proprio su questo punto Morelli ha sottolineato quanto “le fusioni siano importanti per facilitare l’accesso al funding istituzionale”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mps-Unicredit, per Fabi è un matrimonio che non s’ha da fare

Unicredit, nuovi orizzonti con Mps

Unicredit, Fabi all’attacco sul dossier Mps

NEWSLETTER
Iscriviti
X