Consulenti: Euromobiliare Advisory Sim lancia la sfida

A
A
A
Avatar di Redazione14 febbraio 2019 | 09:48

Quasi un miliardo di euro di nuovo business di cui oltre 400 milioni di euro tra asset in gestione ed asset sotto consulenza da clientela diretta per superare 7 miliardi di euro di total business complessivo. Sono questi gli obiettivi più rilevanti da raggiungere entro fine 2021 per Euromobiliare Advisory Sim, società di intermediazione mobiliare del gruppo Credem, tra i principali e più solidi gruppi bancari italiani con oltre 1 milione di clienti, che nasce con l’obiettivo di puntare con forza su processi e servizi innovativi, altamente personalizzati, qualità delle performance e affidabilità anche con grande attenzione all’evoluzione di strumenti digitali nell’ambito della consulenza finanziaria e patrimoniale in una logica B2B.

La società, operativa dal 1 maggio 2018, è guidata dal Direttore Generale Gianmarco Zanetti ed è iscritta all’albo delle sim da fine febbraio 2018 ed autorizzata dalla Consob all’esercizio dei servizi di investimento gestione di portafogli, ricezione e trasmissione di ordini e consulenza indipendente in materia di investimenti. EASIM, che nasce dal conferimento del ramo d’azienda di Global Wealth Advisory (GWA) di Euromobiliare Asset management e dall’esperienza in termini di assistenza sui servizi patrimoniali alle reti del Gruppo, gestisce in delega, al 31 dicembre 2018, circa 6,1 miliardi di euro di asset.

Euromobiliare Advisory Sim, è di supporto a tutte le reti del gruppo a marchio Credem ed Euromobiliare (in particolare private banking e consulenti fuori sede, ma anche le filiali) sul fronte del servizio di gestione dei patrimoni e della consulenza finanziaria. La società è attiva inoltre nell’erogazione di servizi nell’ambito del “family business”, assicurativi, della consulenza alle imprese e del settore immobiliare e in arte. Inoltre fornisce servizi fintech di “robo assistance” in digitale.

La società punta a raggiungere in linea con le evidenze della seconda metà del 2018, oltre 10 mila azioni di supporto alla consulenza verso le reti all’anno, 2,5 milioni di pagine visitate all’anno sulla piattaforma tecnologica info-formativa in uso alle reti e superare i 2 miliardi di euro di patrimoni di clientela di elevato standing (oltre 5 milioni) su cui è fornita assistenza di alto profilo alle reti di vendita del Gruppo Credem.

Attraverso Euromobiliare Advisory SIM, il Gruppo Credem è inoltre il primo gruppo bancario italiano a fornire anche il servizio di consulenza indipendente. La società erogherà infatti direttamente il servizio di consulenza indipendente e di gestioni di portafogli a clientela istituzionale ed a clienti privati con patrimoni a partire da 5 milioni di euro con nuove procedure dedicate.

A fine 2018, Euromobiliare Advisory SIM contava 53 professionisti, di cui 5 nuovi gestori patrimoniali che hanno rinnovato la composizione del team e ulteriormente qualificato il servizio offerto, ed un’offerta per la clientela diretta composta in totale da 12 linee di gestione Patrimoniale ad obiettivo di rendimento (total return ed absolute return) ed a benchmark con ampie possibilità di personalizzazione. Al servizio di gestione patrimoniale si affianca quello di consulenza finanziaria indipendente in linea con i requisiti Mifid II e quello di consulenza patrimoniale.

“Il Gruppo Credem da sempre punta con decisione sull’offerta di servizi di eccellenza in ambito wealth management e la nascita di Euromobiliare Advisory Sim va proprio in questa direzione”, ha dichiarato Gianmarco ZanettiDirettore Generale di Euromobiliare Advisory Sim“L’obiettivo”, ha proseguito Zanetti, “è infatti alzare sempre di più il livello di servizio offerto, grazie ad un team di professionisti altamente specializzati che eroga un supporto costante e qualificato alle reti del Gruppo nell’ambito della protezione e valorizzazione del patrimonio in un’ottica globale, non limitato al solo ambito finanziario. Vogliamo anche cogliere tutte le opportunità che il mercato offrirà in una fase di grande cambiamento come l’attuale e per questo abbiamo affiancato alle assistenze alle reti del Gruppo un nuovo servizio di consulenza diretta su base indipendente dedicata ai clienti istituzionali e privati con grandi patrimoni, oltre i cinque milioni di euro”, ha concluso Gianmarco Zanetti.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti: anticorpi del mercato contro il catenaccio

Consulenti: mi faccio una birra e cambio mandante

IWBank, reclutamento e ‘na tazzulella ‘e cafè

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Bnl-Bnp Paribas LB, a lezione dai consulenti d’eccellenza

Consulente: tre grafici che ti faranno preoccupare

Consulenti, i “magnifici” 9 di IWBank che incassano i bonus

Consulenti furbetti? Anasf vince e la pubblicità si cambia

Consulenti e fattura elettronica, la guida definitiva

Consulenti, ecco come pagare il contributo Ocf

Reti Champions League, si infiamma la polemica sui favoriti

Consulenti, formazione certificata a ITForum Rimini 2019

Consulenti: corso di preparazione per l’esame da European Financial Advisor

Mediolanum: convention a maggio e spinta sul private

Cari consulenti, svegliate quei risparmi

Al via la formazione Ascofind per i consulenti indipendenti

Reti, più clienti e un po’ di consulenti in meno

Widiba, il nuovo volto del reclutamento

Consulenti: tra radiati e sospesi, a marzo triplica il lavoro della vigilanza

Consulenti preparatevi…sta per iniziare la Reti Champions League

Consulenti: ecco il programma delle reti al Salone

Bnl Bnp Paribas LB: reclutamento giovane e social

Ecco lo spot che ha fatto infuriare i consulenti

Consulenti, pubblicità ma corretta

Anasf: tutti i dettagli della convenzione con Coni

Consulenti, occhio ai fondi illiquidi: rischio tsunami all’orizzonte

Consulenti: contributo quota Ocf, occhio alle scadenze

Consulenti state tranquilli, quest’anno andrà meglio…

Consulenti: la morte del Cholismo

Consulente radiato, la Corte condanna Consob e annulla la delibera

Fugen con ForFinance per i consulenti

Anasf, tra carriera e formazione

Consulenti ibridi, Intesa Sanpaolo continua ad assumere

Ti può anche interessare

Assonova ha l’X Factor per entrare in Ocf

Giuliano Xausa presidente Assonova: l'obiettivo dichiarato è quello di entrare in Ocf ...

Bond cointestati, giusto ricorrere

Il lettore ha presentato ricorso all’Acf Consob per dei bond cointestati con la moglie, che però ...

Bancari, nel nuovo contratto c’è lo stop alle pressioni commerciali

È stata approvata questa mattina dai segretari generali di Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Un ...