Rendiconti Mifid 2, il costo esce dalla porta e rientra dalla finestra

A
A
A

Il settimanale Plus24-ilSole24Ore paventa il rischio che gestori e reti aumentino gli oneri accessori dei prodotti per dribblare la nuova informativa introdotta da quest’anno.

Andrea Telara di Andrea Telara18 febbraio 2019 | 09:41

Un rincaro gli oneri accessori dei servizi di investimento. E’ il rischio che potrebbero correre quest’anno i risparmiatori italiani con l’arrivo dei prospetti introdotti dalla direttiva Mifid 2. Si tratta, come sanno bene gli addetti ai lavori, di documenti informativi in cui verranno esplicitati in valore assoluto gli oneri dei prodotti e dei servizi d’investimento.

Le associazioni di categoria Assoreti, Abi e Assogestioni, secondo quanto riporta Plus24-il Sole24Ore, stanno però facendo pressing per far slittare un po’ l’arrivo dei rendiconti di Mifid 2 e chiedono anche di non inserire i costi dell’intero servizio offerto ogni volta che viene proposto al risparmiatore un singolo investimento.

Il che, sempre secondo Plus24, potrebbe spingere molti intermediari a rincarare i costi di alcuni servizi accessori come per esempio il deposito e la custodia titoli, per compensare la perdita di ricavi su altri fronti, visto che la Mifid2 dovrebbe portare in dote una abbassamento delle fee


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mifid 2, Mossa di Banca Generali lancia l’allarme

Effetto Mifid 2, ma la fee resta segreta

Effetto Mifid 2 su sgr e reti

Ti può anche interessare

Consulenti, ecco i dettagli delle prove valutative 2019

Nuovo anno, nuove sessioni... ...

Rating etico, conferma per Fineco

Lo Standard Ethics Rating di FinecoBank è stato confermato al livello “EE", che corrisponde a "st ...

Btp, chi li compra sperando che le tensioni finiscano

Alcuni asset manager come BlueBay Asset Management o M&G si stanno riposizionando sui Buoni del ...