Fattura elettronica 2019: ultimo giorno per mettersi in regola

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia18 febbraio 2019 | 13:24

Oggi, lunedì 18 febbraio, il primo banco di prova per la fattura elettronica e ultimo giorno utile per non incorrere in sanzioni.

Nonostante in realtà, per i contribuenti mensili, la scadenza per presentare la fattura elettronica al Sistema di interscambio (Sdi) dell’Agenzia delle Entrate sia il 16 di ogni mese, a febbraio, cadendo di sabato, la deadline è stata posticipata a lunedì.

Fattura elettronica 2019: ultimo giorno per mettersi in regola

Anche se sono stati forniti diversi chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate sia sul proprio sito che nelle occasioni di incontro con la stampa specializzata i contribuenti continuano ad avere numerosi dubbi.

A fronte di diverse problematiche, da più parti è arrivata la richiesta di una moratoria delle sanzioni almeno fino al 16 marzo. “Quello che avevamo previsto si sta verificando – ha dichiarato il consigliere nazionale dell’Ordine dei dottori commercialisti con delega alla fiscalità, Gilberto Gelosa – la situazione in questo momento è complicata, ci sono problemi diffusi su tutto il territorio per l’invio delle fatture elettroniche e probabilmente la situazione potrebbe peggiorare perché il flusso aumenterà. La moratoria sulle sanzioni è il minimo sindacale”.

Fatturazione elettronica 2019: attenzione alla data di ricezione

Con la moratoria concessa dal decreto fiscale collegato alla Legge di bilancio (DL 119/2018) confluiscono nella scadenza del 18 febbraio le fatture trasmesse al Sdi nel mese di gennaio 2019 e quelle inviate a febbraio prima della liquidazione del 18 febbraio, se riguardano però operazioni riferite a gennaio.

Tale decreto prevede che per il primo semestre del periodo d’imposta 2019 non siano applicate le sanzioni previste qualora la fattura elettronica sia emessa oltre il termine di legge ma, comunque, nei termini per far concorrere l’imposta alla liquidazione di periodo (mensile o trimestrale). Le sanzioni sono, invece, contestabili, seppur ridotte al 20%, quando la fattura, emessa tardivamente, partecipa alla liquidazione periodica del mese o trimestre successivo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti e fattura elettronica, la guida definitiva

Fattura elettronica in regime forfettario: novità 2019

La fattura elettronica debutta in salita

Ti può anche interessare

Sgr, reti e consulenti sotto la lente della Consob

L’autority vuole approfondire il fenomeno delle società di gestione che possiedono una loro rete ...

Fineco, giugno caldo per la raccolta

Se è vero che lo scorso finale di giugno ci ha lasciato temperature africane, possiamo trovare un f ...

Raccolta, il gruppo Fideuram Ispb è cannibale

La volata di giugno ha toccato i dati sulla raccolta di molte reti. Dopo aver conquistato la vetta a ...