Credem cresce nel leasing

A
A
A
di Redazione 21 Febbraio 2019 | 08:30

Sono stati infatti approvati nelle scorse settimane i risultati di Credemleasing, società del gruppo Credem attiva nel settore del leasing finanziario (autoveicoli, strumentale, immobiliare, navale, energie rinnovabili) e noleggio a lungo termine guidata dall’amministratore delegato Maurizio Giglioli (nella foto)La società è attiva su tutto il territorio nazionale con 17 filiali e attraverso la struttura distributiva del Gruppo Credem che si articola in 654 tra filiali, centri imprese, centri small business e negozi finanziari.

Ecco, di seguito, una sintesi dei risultati, che vedono una crescita a due cifre dell’utile:

numero dei nuovi contratti stipulati 4.400, +9% a/a;

importo dei nuovi contratti stipulati: 820,5 milioni di euro, +4,1% a/a;

crediti da locazione finanziaria: 2,5 miliardi di euro, +6,8% a/a;

margine di intermediazione a 46,9 milioni di euro, +7,6% a/a;

utile netto a 16 milioni di euro, +28,6% a/a.

“Abbiamo raggiunto tutti i target di sviluppo, redditività e solidità patrimoniale”, ha dichiarato Maurizio Giglioli, amministratore delegato di Credemleasing, “e registriamo dati in significativa crescita anche nelle regioni del Sud Italia, offrendo il nostro contributo allo sviluppo dell’economia reale del paese. L’Npl ratio si colloca su livelli di eccellenza nel panorama europeo” ha proseguito Giglioli, “e l’efficienza raggiunta consolida gli investimenti nell’ applicazione dei principi della lean organization e della tecnologia digitale. Il 2018 ha visto il positivo avvio del noleggio a lungo termine con una offerta digitale riservata ai privati consumatori, sul sito web Credemleasing.it, ed il supporto di professionisti del mobility per le piccole e medie imprese”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Colpaccio Credem: come anticipato, Isidoro da IWBank

Credem e Università Cattolica: nuovo team per il progetto su opinion leader e informazione

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

NEWSLETTER
Iscriviti
X