Truffa diamanti, le banche si difendono

A
A
A
di Redazione 20 Febbraio 2019 | 16:51

Dopo il caos generato dalla diffusione sulla stampa della notizia sull’inchiesta della procura di Milano sul caso diamanti, nella giornata odierna due degli istituti coinvolti hanno avuto modo di esprimere la propria posizione in merito alla sopracitata vicenda.

“Noi ci siamo difesi davanti all’Antitrust e siamo stati sanzionati e non abbiamo impugnato la decisione dell’autorità. Adesso stiamo leggendo le carte, siamo già partiti da mesi con il rimborso, rimborsando al 100% i consumatori” E’ questa la posizione ripresa dalle agenzie del presidente di Mps, Stefania Bariatti, in merito alla vendita di diamanti per investimento da parte dell’istituto. “Quindi continuiamo in questo rimborso – ha aggiunto – Leggiamo le carte e vediamo cosa ci viene notificato”.

Per quel che riguarda invece Banco Bpm, la società ha confermato in una nota che la Guardia di Finanza ha effettuato un sequestro preventivo da 84,6 milioni di euro nell’ambito delle indagini sulla presunta truffa dei diamanti.  La vicenda, sottolinea il comunicato, riguarda “l’attività di segnalazione a Idb della clientela interessata all’acquisto di diamanti nel periodo che va dal 2003 al 2016 e dunque prima della data della fusione tra Banco Popolare e Bpm’. La vicenda e’ relativa quindi all’attività dell’ex Banco Popolare. Le indagini riguardano anche alcuni manager o ex manager del gruppo, tra cui il direttore generale Maurizio Faroni, e la stessa banca per illecito amministrativo. Banco Bpm ricorda inoltre di aver già effettuato nel bilancio 2018 “adeguati accantonamenti necessari a presidiare i rischi potenziali connessi alle vertenze e alle conseguenze di tale accadimento a tutela dei propri clienti, con i quali la banca gia’ da mesi ha in corso la definizione di numerosi casi molti dei quali già risolti”. Banco Bpm, fin dall’avvio del procedimenti, “confidando pienamente nell’operato delle autorità inquirenti, ha collaborato con la magistratura nello svolgimento delle indagini, fornendo fattivo supporto nell’individuazione degli elementi necessari per fare luce sugli eventi inerenti le vendite di Idb ai propri clienti”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, quanto sono costati quei diamanti galeotti

Truffa diamanti, ecco quanto hanno guadagnato le banche

Diamanti, è crisi di vendite

NEWSLETTER
Iscriviti
X