Rendiconti Mifid 2, Bufi: ben venga la “reprimenda” Consob

A
A
A

Il presidente dell’Anasf si dice confortato dalla presa di posizione dell’authority

Andrea Telara di Andrea Telara4 marzo 2019 | 17:07

“Mi sento confortato perché ora la Consob non fa che confermare quello che ho sostenuto nelle scorse settimane”. Così Maurizio Bufi, presidente dell’AnasfMaurizio Bufi, commenta la presa di posizione della Consob riguardo ai rendiconti dei costi dei prodotti finanziari previsti dalla direttiva europea Mifid 2. Come sa bene chi ha seguito le vicende, alcune associazioni di categoria rappresentative delle banche, delle sgr e degli intermediari (Abi, Assoreti, Assogestioni e Assosim) hanno elaborato un documento congiunto per chiedere all’Esma (la Consob europea) chiarimenti sui nuovi prospetti previsti da Mifid 2 (si veda qui la notizia). Il che, è stato visto da alcuni osservatori come un tentativo delle banche e degli intermediari di far slittare l’invio ai risparmiatori di questi nuovi documenti, che hanno appunto  il compito di accrescere la trasparenza dei costi dei prodotti finanziari. Nei giorni scorsi, però, la Consob è intervenuta a gamba tesa sull’argomento (si veda qui la notizia) richiamando le banche e gli intermediari a inviare i rendiconti di Mifid 2, senza se e senza ma.

“Si tratta di una reprimenda che non fa che confortare le opinioni da me espresse umilmente in qualità di rappresentanza di un’associazione di categoria”, dice Bufi conversando con Bluerating.com. Nei giorni scorsi, infatti, il presidente dell’Anasf, non ha nascosto tutte le sue perplessità sul documento inviato all’Esma (tramite la Consob) dalle sigle degli intermediari aggiungendo che, “se dovesse comportare uno slittamento in avanti del recapito dei rendiconti, allora sicuramente saremmo di fronte a una iniziativa fuori tempo massimo”. Per Bufi, insomma, a dargli man forte, è arrivata ora la presa di posizione ufficiale di un’authority. “A questo punto, aggiunge ancora il presidente dell’Anasf, “non posso che esprimere un rammarico: da parte degli intermediari non c’è stata purtroppo la volontà di confrontarsi con noi, che siamo l’associazione più rappresentativa dei consulenti finanziari, su un tema importante come appunto la trasparenza dei costi dei prodotti”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Consulenti furbetti? Anasf vince e la pubblicità si cambia

Consulenti, pubblicità ma corretta

Anasf: tutti i dettagli della convenzione con Coni

Ocf: nuovo comitato consultivo, buona la prima

Consulenti e Enasarco, ecco le prestazioni integrative 2019

Seminari Anasf: le tappe di marzo

Enasarco, la santa alleanza dei 3

Anasf, finanza tra realtà e illusione

Rendiconti Mifid 2, Bufi (Anasf) paladino della trasparenza

Fattura elettronica, Pec e firma digitale: nuova convenzione Anasf

Consulenti alla conquista del cliente-imprenditore

ConsulenTa19, Bufi: ai cf almeno un terzo dei ricavi

ConsulenTia19, la viglia del grande evento

ConsulenTia19, ultimo giorno per iscriversi

Bufi (Anasf): “Care reti, dateci risposte”

Comitato esecutivo Anasf, ecco le nomine tema per tema

Bluerating News del 15/1/18: ecco tutti i protagonisti

Consulenti e contratto ibrido, meglio stare nelle reti

ConsulenTia19: i dettagli sul convegno inaugurale

Il consulente cambia pelle

Consulenti, cosa insegna la Cassazione

Anasf, una pausa a gennaio

ConsulenTia19, ecco gli appuntamenti targati Anasf

Anasf: porte aperte per i “Protagonisti della crescita”

La scomparsa di Roberto Tenani, il papà dei consulenti finanziari

Anasf, è Riva il vice di Bufi. Alma Foti nell’esecutivo

Consulenti: Ocf vive un momento storico

Enasarco, il budget 2019 passa per un soffio

ConsulenTia19, l’invito di Bufi

ConsulenTia Napoli, rivivi le emozioni

Effetto Mifid 2, ma la fee resta segreta

Rapporto Consob, Bufi: “Spazi enormi per i consulenti”

Bufi (Anasf): “Riduzione sui margini? Riguardi tutti, non solo i cf”

Ti può anche interessare

Reti: come emozioni e scelte di investimento impattano sull’offerta

La storia recente e passata dimostra che i mercati si muovono sulla base di fattori indipendenti dai ...

Vince Fideuram, perdono tutti (o quasi) in gestito

L’amministrato tiene a galla il business delle reti, che in nove casi su dodici però fanno segnar ...

Il deal Sofia fa bene alla raccolta di Azimut

Per effetto del consolidamento del ramo d’azienda di Sofia Sgr, Azimut Sgr è subentrata nella ges ...