Mediolanum, raccolta più forte del blocco Pir

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti7 marzo 2019 | 11:49

Dopo un 2018 che ci ha visto al primo posto assoluto nella classifica italiana delle reti per raccolta gestita, anche questo inizio d’anno, ci vede protagonisti nel risparmio destinato agli investimenti, nonostante il collocamento dei nuovi contratti Pir sia ancora sospeso per questioni regolamentari”, parola di Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum.

La società ha quindi saputo mettere da parte senza problemi lo stallo governativo su uno dei prodotti maggiormente apprezzati dalla clientela, situazione che aveva portato la società a comunicare a inizio anno ai propri family banker la sospensione della vendita di nuovi prodotti appartenenti a questa tipologia di investimenti. Ciò nonostante ““L’ottima raccolta di febbraio, con 447 milioni, evidenzia ancora una volta la forte vocazione di Banca Mediolanum nei confronti del risparmio gestito, che ha superato nel mese i 300 milioni” ha evidenziato Doris.

Prova superata, ancora una volta, per i consulenti di Banca Mediolanum ““Ritengo che il 2018 sia stato un banco di prova importante che ha fatto capire ai risparmiatori la complessità della gestione dei propri patrimoni. Ciò aggiunge ulteriore valore al servizio di grande qualità offerto dai Family Banker, i quali continuano a ricevere l’apprezzamento e la fiducia della nostra clientela”.

Qui di seguito una tabella riassuntiva dei risultati di febbraio:


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Quando la consulenza è una questione morale

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Widiba, cresce la presenza nel Sud Italia

Widiba: la nuova ricetta della consulenza

Oggi su BLUERATING NEWS: rivoluzione BlackRock, allarmi incrociati

Scm Sim, la perdita triplica

Intesa Sanpaolo, le fondazioni calano gli assi

Consulenza, due contratti che sono due incubi

BlackRock-Varde, braccio di ferro per Carige

Unicredit, Allianz bussa alla porta

Intesa, pronta la lista per il cda

Sentenza Tercas-Popolare Bari: ora un cambio di rotta

Banche in crisi, UE con le spalle al muro

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Fineco può crescere ancora

IWBank, tre gol per vincere il derby

Bancoposta? E’ il prodotto dell’anno

Bancari, nel nuovo contratto c’è lo stop alle pressioni commerciali

Mediolanum, cosa significa essere Wealth Advisor

Contratti bancari: più soldi, meno reperibilita’

UniCredit, così è cambiata (e cambierà) la rete

Consulenza e pricing, tariffe tutte da rifare

Banca Generali, la raccolta non molla mai

Banche, la rivoluzione è iniziata

Banca Ifis, Bossi si prepara all’addio

Banche e manager: rosa is not the new black

BlueAcademy: dalle basi dell’analisi grafica all’analisi algoritmica

Ti può anche interessare

Consulenza indipendente, in Italia “mission impossible”

Uno dei protagonisti storici del mondo fee only si racconta a Bluerating ...

Fideuram ISPB in cima, Azimut in fondo

Maggio in chiaroscuro per il comparto Assoreti. Se il gruppo guidato dall’a.d. Molesini, Banca Gen ...

Makula al timone di Decalia

Una nuova guida per la società ...