Deutsche e Commerzbank, la benedizione di Berlino

A
A
A
di Marcello Astorri 12 Marzo 2019 | 10:56
I due istituti tedeschi si avviano alla fusione sotto la regia del governo tedesco

L’indiscrezione è stata sussurrata, rincorsa è diventata sempre più insistente. Adesso è arrivata la notizia ufficiale: Deutsche Bank e Commerzbank stanno studiando la fusione. E dopo le voci dei giorni scorsi, a rivelare le trattative in corso è stato proprio Olaf Scholz, il ministro delle Finanze tedesco: cosa che conferma la regia pubblica alla base della manovra. In basa a quanto riporta MF-Milano Finanza, il governo federale – azionista al 15% di Commerzbank – sottoscriverà una parte significativa del maxi-umento di capitale necessario alla fusione. La tabella di marcia, però, dovrà essere per forza stretta nei tempi: nei piani del governo l’operazione di aggregazione dovrà essere conclusa entro maggio, ovvero prima delle elezioni europee e prima che il rallentamento economico che sta colpendo la Germania possa aggravarsi, con l’effetto di peggiorare la situazione già complicata delle due banche.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, Commerzbank taglia oltre 4 mila posti

La nuova UniCredit dopo Fineco

Dossier Commerzbank, saluta anche Ing

NEWSLETTER
Iscriviti
X