Banche, Consob vuole lo Srep nel prospetto

A
A
A
Avatar di Redazione18 marzo 2019 | 15:35

Le banche soggette al processo di valutazione periodica sull’adeguatezza patrimoniale (Srep, Supervisory Review and Evaluation Process), condotto dalle Autorità di vigilanza prudenziale, devono includere nei prospetti le informazioni relative allo Srep in materia di “requisiti prudenziali quantitativi vincolanti” (Pillar2 Requirements), cioè i coefficienti patrimoniali minimi obbligatori. Le stesse informazioni devono essere rese anche nei documenti di rendicontazione finanziaria periodica.

È quanto chiarisce Consob in una Comunicazione (Comunicazione n. 5 del 15 marzo 2019) pubblicata lo scorso 15 marzo.

Per quanto riguarda, invece, le ulteriori risultanze dello Srep, come ad esempio i “requisiti qualitativi vincolanti” o le raccomandazioni sul capitale (Pillar2 Guidance), la Comunicazione chiarisce che è responsabilità delle stesse banche valutare l’eventuale rilevanza di questi dati ai fini delle informazioni da pubblicare nei prospetti e nei documenti di rendicontazione contabile. In particolare, in caso di mancato rispetto delle raccomandazioni sul capitale, Consob specifica che, a suo giudizio, il dato assume rilevanza ai fini delle informazioni da includere nei prospetti.

Le banche devono, inoltre, valutare l’eventuale carattere di informazione privilegiata delle risultanze dello Srep. L’obiettivo è quello di  assicurare il rispetto degli obblighi informativi previsti dal Regolamento europeo in materia di abusi di mercato (Mar, Market Abuse Regulation). Questo il richiamo di attenzione contenuto in un’altra Comunicazione (Comunicazione n. 6 del 15 marzo 2019) della Consob, pubblicata oggi.

È responsabilità delle stesse banche, precisa Consob, scegliere di avvalersi del ritardo della comunicazione al pubblico in relazione alle informazioni privilegiate, contenute nella Srep Letter.

Comunicato in PDF


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Intermediazione e utili: crollano le sgr, bene le sim

Consob: occhio alla truffa delle società clone

Consulenti, doppia gaffe di Savona

Savona (Consob): Viva la consulenza “indipendente”

Consob, amnesie e buchi di Savona

Sgr, reti e consulenti sotto la lente della Consob

Consob, quante sanzioni (e radiazioni) ai consulenti

Abusivismo finanziario: la guerra dei cloni

Contributi Consob, ora i consulenti vogliono un taglio

Mifid 2 e prodotti di casa, scatta l’operazione vigilanza

Consob e Procura di Roma, patto contro l’abusivismo finanziario

Consob, Bertezzolo ai saluti

Savona presidente Consob, è ufficiale

Consob apre la consultazione su crypto asset e ico

Piazza Affari, piazza dei padroni

Consulente radiato, la Corte condanna Consob e annulla la delibera

Abusivismo finanziario sul web, Consob non abbassa la guardia

Mifid, quando il profilo del cliente è truccato

Consob, Savona detta la linea

Esma sotto la lente

Consulenti, i robot sono già qui

Consob, è fatta per Savona

La scelta gialloverde per Consob

Consob, parte la campagna social per Scolari alla presidenza

Firme contraffatte e altre violazioni, radiato consulente

Servizi di consulenza, una lamentela ben nota

Arriva la prima radiazione targata Ocf

Distrazione di somme e altre irregolarità, radiato ex Fineco

Con Consob per parlare di banca e finanza

Doppia nomina tra i responsabili di Consob

La Consob colpisce due cf ex Consultinvest

Offerta per conto di soggetti non autorizzati, radiato cf

Intesa, più consiglieri esteri nel board

Ti può anche interessare

Azimut, nuovo colpo in Australia

Attraverso la controllata australiana AZ NGA, il gruppo guidato da Sergio Albarelli ha acquisito McK ...

Consulenti, 2 sospesi e 1 radiato a febbraio

Dopo un dicembre molto movimentato (9 provvedimenti) e un gennaio che aveva visto calare le delibera ...

Mifid 2, basta parlare sempre di tariffe

Con Mifid 2 si rischia di concentrare l’attenzione sugli oneri dei servizi, trascurando la qualit ...