Mediolanum, un brindisi accademico

A
A
A
Avatar di Redazione19 marzo 2019 | 09:06

Banca Mediolanum celebra i 10 anni della propria corporate university, l’istituto di educazione e formazione permanente, inaugurato il 18 marzo 2009, e concepito con l’obiettivo di trasferire il valore in cui l’azienda crede da sempre: l’individuo al centro, nella sua totalità, per la crescita personale e professionale. In tutti questi anni Mediolanum ha investito oltre 60 milioni di euro, che hanno portato a erogare 500 mila ore di formazione ogni anno per un totale che supera i 5 milioni di ore nel decennio. Nella corporate university, che ha partnership con tutte le più prestigiose università italiane, sono stati impiegati oltre cento tra professori universitari, consulenti d’azienda e formatori interni coinvolti. “Formazione e preparazione – sostiene il Presidente Ennio Doris – sono alla base di ogni successo di un uomo. Una banca, un’impresa che investe sulle proprie persone, è un’azienda che decide di crescere insieme a loro perché il valore del capitale umano è il bene più prezioso e insostituibile sul quale un imprenditore possa continuare a credere e a puntare nel tempo”.

Mediolanum Corporate University fornisce a Family Banker e dipendenti della banca corsi di formazione destinati a potenziare le competenze tecniche-specialistiche; percorsi mirati a rafforzare gli skills commerciali, quelli comunicativi e relazionali e strumenti per l’ampliamento e consolidamento delle competenze manageriali. “In questi 10 anni la nostra corporate university si è progressivamente affermata”, ha detto l’amministratore delegato, Massimo Doris, “divenendo un indubbio fattore critico di successo, potendo esercitare la leva fondamentale della formazione, nei confronti di family bankers e dipendenti, in modo diretto, aggiornato e con il contributo dei più quotati atenei italiani. MCU risulta poi essere oggi un asset distintivo sul mercato, non solo in quello bancario e finanziario, ma in termini generali”.

 Sotto l’egida di MCU si inserisce dal 2014 Centodieci, una piattaforma culturale che esula da un puro contesto economico-finanziario per aprirsi a una prospettiva sempre più ampia di condivisione di valori, di ispirazione e inclusiva di altre discipline: l’arte, la scienza, la filosofia. Stasera al Teatro Nuovo di Milano si svolge “EDUcanDO: l’educazione può fare”, evento celebrativo di Centodieci con personalità della cultura, dell’imprenditoria e dell’arte che ci hanno accompagnato nel corso di questi anni. Tra gli altri: Michele Placido, Oscar Farinetti, Patrizio Paoletti e Simona Atzori. “Centodieci è uno spazio aperto di cultura del pensiero e del confronto, di stimolo e di ispirazione che esporta i valori e gli obiettivi di Banca Mediolanum all’esterno affinché chiunque possa condividerli” – conclude Oscar di Montigny, Chief Innovation, Sustainability & Value Strategy Officer.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Nuovi Pir, Doris boccia il governo

Mediolanum, la raccolta scala la marcia

Reti Champions Leaugue: Foti-Rebecchi, duello per la vetta

Mediolanum svela l’antidoto contro il male del fai-da-te

Mediolanum, il cliente in maglia rosa

Doris, altri 1,7 milioni su Mediobanca

Mediolanum, Doris come Capitan America

Mediolanum, il rendiconto ai raggi x

Banca Mediolanum: convention 2019, la cronaca completa

Banca Mediolanum, profitti con il turbo

Mediolanum, mazzata su Fininvest

Mediolanum, la convention è dietro l’angolo

Mediolanum, marzo ricco nel reclutamento

Mediolanum, consulenza caput mundi

Banca Mediolanum: l’uomo di frontiera che cavalca l’innovability

Mediolanum: convention a maggio e spinta sul private

Doris striglia il governo sui Pir

Mediolanum, ora la dichiarazione non finanziaria è su blockchain

Reti, cedole da applausi

Banche-reti, meglio le italiane delle straniere

Reti e controversie, ecco quelle più coinvolte

Fondi e commissioni di incentivo, la pacchia è finita

Mediolanum, cosa significa essere Wealth Advisor

Mediolanum, cosa significa essere Private Banker

Consulenza e pricing, tariffe tutte da rifare

Bond, un super gestore per Mediolanum

Oggi su BLUERATING NEWS: il 2018 di Azimut, la raccolta di Mediolanum

Mediolanum, raccolta più forte del blocco Pir

Raccolta: a gennaio vince Fideuram ISPB. Mediolanum regina del gestito

Banca Mediolanum punta sull’Elite

Mediolanum mette in mostra Warhol

Mediolanum, il giovane talento si racconta

Mediolanum: i numeri raccontati da Massimo Doris

Ti può anche interessare

Consulenti finanziari, come avere successo: cosa non fare mai con i clienti

Ecco 4 cose che i consulenti finanziari non dovrebbero mai fare con i loro clienti aumentando così ...

Cala la ricchezza degli italiani all’estero

La ricchezza degli italiani posseduta all’estero scende sotto i 200 miliardi di euro. E’ ...

Massimo Doris vale 100 milioni

L’attivo della sua Snow Peak arriva a 97,5 milioni e il patrimonio netto sfonda i 40 milioni. La c ...