Questionari Mifid 2, i principi Esma sono ancora un miraggio

A
A
A
Matteo Chiamenti di Matteo Chiamenti 25 Marzo 2019 | 09:43

“I questionari attualmente in uso presso la stragrande maggioranza degli intermediari non rispondono in modo compiuto ai principi indicati dall’Esma nel giugno del 2015 con l’emanazione di quegli orientamenti che sono stati fatti propri da Consob nell’autunno dello stesso anno”. Sono le parole dure di Emanuele Carluccio, presidente Efpa Europe, riprese da una cover story dedicata ai questionari Mifid 2 su Plus.

Una riflessione che deriva da una potenziale rilevazione empirica, sostiene Carluccio “Sarebbe sufficiente andare a verificare, intermediario per intermediario, qual è, da un lato, l’esito del questionario di profilatura in termini di profilo di rischio abbinato al cliente e qual è, dall’altro lato, il grado di rischio desumibile dall’effettiva composizione del portafoglio per  comprendere immediatamente come le imprese di investimento abbiano interpretato sinora il momento della profilatura più come un mero obbligo normativo-regolamentare che come un vero e proprio momento sia di education nei confronti del cliente, sia di comprensione dei desiderata del cliente stesso da parte del consulente/gestore della relazione.”.

D’altra parte alcune criticità sono evidenti, prosegue Carluccio “Una è l’orientamento Esma che invita ad esplicitare il trade off-rendimento-rischio che caratterizza le diverse alternative di investimento prima ancora di andare a indagare la propensione al rischio del cliente; un cliente infatti potrebbe valutare l’opportunità, o meno, di assumersi dei rischi anche in funzione del premio al rischio che ottiene per ogni unità di rischio aggiuntivo che si assume. E poi l’orientamento che invita le imprese di investimento non solo a non fare affidamento sulle autovalutazioni dei clienti in relazione alle loro conoscenze, esperienze e situazioni finanziarie, ma anche ad adottare misure per garantire la coerenza delle informazioni raccolte sui clienti, predisponendo quesiti in modo tale da verificare l’esistenza di evidenti contraddizioni”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

1 commento

  • Avatar giorgio canella says:

    ma allorqa, se tutti sanno come vanno le cose….perchè si lascia che continuino ad andare così?

ARTICOLI CORRELATI

Elio Conti Nibali e quei ricordi dell’ufficio

Consulenza finanziaria, sostenibilità solo di facciata

Consulenza e coronavirus, un sondaggio svela come ci stiamo comportando

Consulenza e trasparenza dei costi, le osservazioni di Federpromm

Il Paese dove il consulente è nudo

Banca Generali, il migliore anno di sempre

Consulenti, Mifid 3 sarà solo una toppa

Consulenza, come sarà il wealt management nel 2025

Poste Italiane, consulenza ad ampio raggio

Consulenza e certificati al FeeOnly di Verona

Credem, destinazione innovazione

Consulenza e illiquidi, tra rivoluzione e rischi

Consulenza, l’industria tiene ma senza più i fasti

Il contributo della consulenza all’educazione finanziaria degli investitori

Consulenza fiscale, Mediolanum spiega gli Indici Sintetici di Affidabilità

Private banking in Italia, ecco quanto vale e chi comanda

Le truffe dei consulenti, viste dal fee only

Consulenza e trasparenza costi: per ora è un mezzo flop

Consulenza, l’esercito dei potenziali clienti esclusi

Rendiconti Mifid 2, è il turno di IWBank

Credem: Euromobiliare Advisory Sim rinnova gli investimenti

Allianz Bank FA, quando Mifid 2 fa rima con crescita

Consulenza d’estate, manuale di sopravvivenza

IWBank, give me five

I giovani hanno fame di consulenza

La consulenza è un gioco di squadra

Nuovi Pir, Doris boccia il governo

Mediolanum svela l’antidoto contro il male del fai-da-te

Consulenza noir: Nicaragua, i reali sauditi, il figlio di Gelli e un radiato

Mediolanum, il cliente in maglia rosa

Consulenza: il futuro delle Scf

Reti Champions League, collegamenti impossibili

Azimut, la raccolta è sempre un piacere

Ti può anche interessare

Fee only, un dicembre più magro di ingressi

Dopo aver brillantemente superato la quota delle 300 unità lo scorso novembre, rallenta parzialment ...

Mediolanum, gran reclutamento a ottobre

In ottobre si registra l’inserimento di 27 nuovi professionisti nella rete di Family Banker di Ban ...

Consulenti, il contributo a fondo perduto vi spetta

Da un trafiletto della sezione Norme e Tributi de Il Sole 24 ore di oggi arriva una importante preci ...

NEWSLETTER
Iscriviti
X