Intesa Sanpaolo, le fondazioni calano gli assi

A
A
A
di Redazione 27 Marzo 2019 | 11:10

Tempo di presentazioni per la lista delle fondazioni per il prossimo board di Intesa Sanpaolo, che sarà eletto dall’assemblea del 30 aprile. Come riporta MF, i grandi soci della banca guidata da Carlo Messina hanno infatti definito le 14 candidature in anticipo rispetto alla scadenza fissata il 5 aprile. Un lavoro che quest’anno si è svolto nella cornice di un patto parasociale presentato alla fine di gennaio.

il peso specifico maggiore dovrebbe spettare ancora una volta alla Cariplo di Giuseppe Guzzetti con cinque amministratori in cda: Paolo Colombo (che sarà confermato alla vice presidenza), l’ex presidente del Tribunale di Milano Livia Pomodoro, Franco Ceruti, Rossella Locatelli e Milena Teresa Motta. La Compagnia, invece, dovrebbe schierare tre rappresentanti: Maria Cristina Zoppo, Bruno Picca e Gian Maria Gros-Pietro, che sarebbe riconfermato alla presidenza. Due poltrone per Cariparo (Guglielmo Weber e Marina Manna), mentre Firenze dovrebbe candidare l’ex direttore generale della Cassa di risparmio di Firenze Luciano, con Bologna ancora indecisa fino all’ultimo.

Il banchiere ed ex ad di Cassa depositi Giovanni Gorno Tempini, nel 2016 in quota a Cariplo, dovrebbe invece rappresentare gli enti minori, cioè Udine, Gorizia, Venezia, La Spezia, Pistoia, Forlì, Lucca.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, c’è bisogno di un cambio di rotta

Intesa vuole guidare la ripresa

Banche, utili in crescita

NEWSLETTER
Iscriviti
X