Azimut, pronto il nuovo cda

A
A
A
Andrea Giacobino di Andrea Giacobino 3 Aprile 2019 | 08:00
Timone Fiduciaria deposita la lista dei 12 consiglieri in vista dell’assemblea: Giuliani candidato presidente

Pronta la squadra del nuovo consiglio d’amministrazione per Azimut Holding, in vista dell’assemblea del 24 aprile che dovrà approvare il bilancio 2018 e nominare il nuovo cda. Ieri sera Timone Fiduciaria, che raggruppa le azioni in mano alla rete di consulenti finanziari e private banker col 23,5% del capitale, ha depositato la lista che conferma come candidato presidente Pietro Giuliani (nella foto). La lista si riferisce a 12 componenti di cui 10 per la durata di 3 esercizi (2019-2021) e 2 per la durata di un esercizio. I 10 sono, oltre a Giuliani, Gabriele Blei,Massimo GuiatiGiorgio MeddaPaolo MartiniAlessandro Zambotti e gli indipendenti Nicola ColavitaAntonio Andrea Monari,Raffaella Pagani e Anna Maria Bortolotti. I restanti 2, qualificati come non esecutivi, sono Ambra Zironi e Mirella Pardi (bilancio 2019),Cinzia Stinga e Lucia Zigante (bilancio 2020), Chiara Savino e Anna Fenocchio (bilancio 2021). La lista vede riconfermati del cda attuale Giuliani, Blei, Martini, Zambotti, Pagani e Bortolotti e giunge dopo che nei giorni scorsi Azimut ha varato un cambio di governance (vedi notiziaattribuendo le deleghe già in capo all’ex a.d. Sergio Albarelli a 7 top manager, di cui 5 sono nella lista (Blei, Guiatti, Martini, Medda e Zambotti).

Giuliani ha dichiarato: “Il 2019 è iniziato in modo estremamente positivo per Azimut con un rendimento superiore alla media di mercato: la nostra performance media ponderata netta è del +5,2% contro la media dell’industria che è ferma al +4%. Il primo trimestre del 2019 si preannuncia come uno dei migliori della storia del gruppo, e grazie alla performance generata dai nostri gestori e alla nostra forza distributiva siamo fiduciosi sul raggiungimento del target di 300 milioni di euro di utile per il 2019”. E in un’intervista oggi al Sole 24Ore Giuliani afferma che Azimut resterà indipendente, cercando però un partner all’estero.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, un nuovo polo per puntare all’innovazione

Compensi ai top manager, pieni voti per Generali

Azimut LB, nuova operazione con Gellify all’insegna del digitech

NEWSLETTER
Iscriviti
X