Azimut, la buonuscita milionaria di Albarelli

A
A
A
Avatar di Redazione 4 Aprile 2019 | 15:53
L’ex a.d della società ha incassato 2,5 milioni come compenso di fine rapporto e poco meno di 2 milioni di compensi per un totale di quasi 4,5 milioni.

Ha da poco lasciato il suo incarico ma Sergio Albarelli (nella foto), ex a.d. Gruppo Azimut ha portato con sé una bella dote. Secondo quanto riporta il sito web di Milano Finanza che cita l’ultima relazione sulle remunerazioni della società, l’amministratore delegato Albarelli ha incassato 2,5 milioni di euro di buonuscita, a cui si aggiungono 1,945 milioni di compensi “ordinari”. Il totale degli emolumenti sfiora dunque i 4,5 milioni. Per quanto riguarda gli altri top manager di Azimut, al membro del cda e amministratore delegato di Azimut Capital Management, Paolo Martini, sono andati nel complesso 819 mila euro contro i 724 mila euro del 2017. Nella relazione sulle remunerazioni, secondo il sito web di Milano Finanza, non vengono invece riportati compensi per il presidente Pietro Giuliani se non benefit non monetari per 6mila euro annui. Giuliani detiene però un bel pacchetto di oltre 1,3 milioni di azioni Azimut per un valore complessivo di oltre 21 milioni di euro (considerati i prezzi attuali del titolo).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Azimut, tanti ex di Euromobiliare (e non solo) per la rete

Azimut, la raccolta di marzo ciliegina di un trimestre col turbo

Azimut, l’asset management cresce tra Medio Oriente, Nord Africa e Turchia

NEWSLETTER
Iscriviti
X