Top manager, quanto guadagnano i big delle reti

A
A
A

Da Gian Maria Mossa a Massimo Doris, per arrivare ad Alessandro Foti: ecco quanto guadagnano i big delle reti quotate a Piazza Affari

Marcello Astorri di Marcello Astorri8 aprile 2019 | 09:28

L’annata 2018 ha garantito lauti compensi ai top manager di Piazza Affari. A riportarlo è Milano Finanza, che ha pubblicato la classifica dei guadagni dei pezzi grossi della Borsa di Milano. Ci sono anche diversi esponenti del mondo del risparmio gestito: tra i big delle reti, svetta più di tutti Massimo Doris, l’amministratore delegato di Banca Mediolanum infatti ha percepito compensi per 1,32 milioni di euro. Poco più indietro, al secondo posto, c’è Alessandro Foti, ad e dg di Fineco Bank, che l’anno scorso ha portato a casa 1,11 milioni di euro. In terza posizione, invece, si trova Gian Maria Mossa, ad di Banca Generali, con una busta paga da 915.500 euro. Poco più indietro, ai piedi del podio, c’è Andrea Aliberti, gestore di punta e membro del consiglio d’amministrazione di Azimut, che nel 2018 ha incassato 738 mila euro.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Aim, il volto di Piazza Affari in ascesa

Piazza Affari, piazza dei padroni

Borse‎, l’incertezza politica minaccia i listini mondiali

Borsa, rischio fuga da Piazza Affari 

L’Orso si mangia Piazza Affari 

Etf, il debutto di HANetf a Piazza Affari

Seduta positiva per le maggiori banche italiane ed europee

L’iPhone day fa correre Stmicroelectronics a Milano

Unicredit e Mediobanca sotto i riflettori a Piazza Affari

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Piazza Affari, occhio a Banca Carige, Unipol e Banca Mediolanum

Mps punta a tornare sul listino a inizio ottobre

Banco Bpm prudente, ma si attendono novità positive

Ferrari a un passo dai 100 euro, gli analisti si dividono sul futuro

Unieuro oggi batte un poco meno forte a Piazza Affari

Pirelli punta a tornare in borsa a ottobre

Banca Ifis vede utile raddoppiare a fine anno, non esclude acquisizioni

Fca prosegue la sua corsa, nuovo record storico in borsa: 13,5 euro

Generali: attesa per cessioni riporta interesse sul titolo

Geely dopo Volvo conquista anche Lotus, chi sarà il prossimo?

La crescita del Pil dovrebbe far bene alle banche italiane

Anche Mittel in corsa per Quadrivio Sgr?

Banca Generali: commissioni a tutto gas nel primo semestre

Ubi Banca: semestrale ok ma sul titolo pesa l’effetto Trump

Anima Holding frena nonostante buona raccolta di luglio

I numeri semestrali fanno correre Banca Ifis

Piazza Affari, giornata positiva grazie alle banche

Credem positivo dopo la trimestrale

Anima sottotono dopo acquisizione Aletti Gestielle

Al cavallino serve un Suv per correre ancora in borsa

Banca Carige: trimestrale con luci ed ombre, il titolo perde quota in borsa

Unipol: il semestre chiude in rosso, ma meno del previsto

Prelios prova un ulteriore scatto dopo rilancio Burlington

Ti può anche interessare

Un private banking tutto d’un pezzo

In un mercato sempre più concentrato, ricco e competitivo si cambia casacca più raramente ...

J’accuse Anasf, Marucci: “Consulenti senza rappresentanza”

Il segretario generale di Federpromm interviene nel dibattito scatenato dall’atto di accusa del co ...

Reti vs sgr: la grande lotta per i ricavi

Terminata da non molto l’ultima edizione di ConsulenTia, l’industria italiana dell’asset manag ...