Mifid 2, finalmente i primi rendiconti

A
A
A
di Redazione 8 Aprile 2019 | 11:07

Mentre il mondo delle reti è ancora in stand-by sul fronte della nuova rendicontazione Mifid 2, il resto del mondo dell’advisory sembra essere più più sul pezzo. Dopo avervi presentato qualche giorno fa le linee guida per le società di consulenza, è arrivata notizia dei primi rendiconti inviati alla clientela da parte di MoneyFarm ed Euclidea Sim.

Mentre alcune realtà bancarie sembrerebbero orientate verso una documentazione piuttosto “articolata” (alcune voci raccolte da Bluerating parlano ad esempio delle numerose pagine di Banca Mediolanum e Fideuram, mentre altri soggetti, come Fineco e Azimut, avrebbero optato per rendiconti più snelli), le due sopracitate realtà hanno deciso di proporre degli schemi semplici e di facile lettura. Di seguito vi proponiamo la lettera di MoneyFarm inviata a i propri clienti e più in basso il fac-simile del rendiconto.

Rendiconti Mifid 2: la lettera di MoneyFarm

Gentile cliente,
nella sezione Documenti della tua area personale troverai il resoconto dei costi e degli oneri relativi alla tua gestione per il 2018. Il documento ti offre una panoramica della totalità dei costi che hai sostenuto per il tuo investimento nel corso dell’anno. Nel dettaglio: • I costi del servizio Moneyfarm • I costi degli strumenti finanziari inclusi nel tuo portafoglio • I costi relativi agli oneri fiscali Il controllo dei costi è parte integrante della nostra strategia di investimento. Non solo i costi del nostro servizio sono tra i più competitivi del mercato, ma gli strumenti che inseriamo nel tuo portafoglio hanno un costo interno (TER) molto contenuto. In Italia il costo dei fondi comuni d’investimento è superiore alla media europea perché ben il 70% di esso va a remunerare la filiera distributiva (attraverso le retrocessioni). Un processo, questo, che Moneyfarm ha tagliato attraverso un servizio di consulenza finanziaria indipendente distribuito direttamente all’investitore finale. Siamo convinti che il controllo dei costi nel lungo periodo farà la differenza nel determinare il risultato della tua gestione. Abbiamo scelto di adottare una struttura commissionale semplice, senza costi accessori e accessibile in tempo reale: hai sempre sotto mano il tuo investimento e i relativi costi tramite la tua area personale da pc, tablet o smartphone. Fino a quest’anno non era obbligatorio per legge comunicare il resoconto dei costi in modo trasparente, e non è pertanto una sorpresa il fatto che gran parte degli investitori sia all’oscuro di quanto spenda per gli investimenti. Ora che la regolamentazione (MiFID II) finalmente lo impone, accogliamo con piacere la novità. Nei mesi scorsi ci siamo esposti pubblicamente per chiedere che la direttiva venisse applicata tempestivamente nell’interesse degli investitori. Qualora avessi investimenti in essere presso altri istituti, ti suggeriamo pertanto di richiedere questa informativa alla tua banca o al tuo intermediario. I nostri consulenti sono inoltre a disposizione qualora avessi bisogno di un supporto alla lettura di questi documenti. Un cordiale saluto, Giovanni Daprà Co-fondatore e CEO Moneyfarm

Fac-simile rendiconto MoneyFarm, cliecca qui

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mifid 2, meno burocrazia per gli intermediari. Entro luglio nuove potenziali novità anche per i cf

Rendiconti Mifid 2, ecco chi è Speedy Gonzales

Rendiconti Mifid 2, cambiamoli così

NEWSLETTER
Iscriviti
X