Credem, in arrivo 80 nuovi consulenti

A
A
A

Gli obiettivi di reclutamento confermati in un incontro con i manager della rete in provincia di Brindisi

Avatar di Redazione10 aprile 2019 | 15:02

Sono 70 i professionisti della consulenza finanziaria della rete del Credem che hanno partecipato all’incontro che si è chiuso ieri al resort di Borgo Egnazia in provincia di Brindisi con il responsabile della rete Moris Franzoni  e tutto il top manager dell’istituto per analizzare i risultati raggiunti e condividere le strategie e gli obiettivi di sviluppo per i prossimi mesi. In particolare sono stati annunciati gli obiettivi di crescita della rete che prevedono, tra l’altro, il reclutamento di 80 nuovi professionistinel corso del 2019.

All’incontro hanno partecipato tutti i livelli manageriali della rete di consulenti finanziari Credem, attiva in tutta Italia con oltre 500 professionisti, oltre al direttore generale della banca Nazzareno Gregori e numerosi top manager dell’istituto .

In particolare, il responsabile della rete Moris Franzoni ha presentato il modello manageriale denominato “the Credem circle”ed analizzato la strada realizzata negli ultimi 18 mesi. Giorgio Garofalo, a capo del team di reclutamento delle reti di wealth management di Credem (consulenti finanziari e private banker) ha confermato gli obiettivi di crescita della rete di consulenti finanziari nel 2019.

Piergiorgio Grossi,chief innovation Officer Credem, ha parlato di digital innovation mentre Francesco Reggiani,direttore commerciale di tutte le reti Credem, ha tracciato un quadro di come sulle sinergie in Credem tra i consulenti finanziari , le filiali  i centri imprese e le società del gruppo. Reggiani ha confermato la centralità della rete dei financial advisor nella strategia di crescita dell’istituto.

Grande importanza è stata poi rivolta al tema della formazione dei consulenti con una sezione dedicata alla leadershipche ha visto gli interventi di importanti relatori. Nel dettaglio Rudy Bandiera,blogger, commentatore televisivo, docente universitario “atipico”, ha parlato nel corso del suo intervento di personal branding per i consulenti finanziari.

Moris Franzoni (foto a destra) ha dichuarato: “continua il percorso di crescita manageriale che la rete di consulenza finanziaria Credem ha intrapreso 18 mesi fa con l’orgoglio di far parte di uno dei gruppi più solidi del mercato bancario italiano. L’obiettivo è quello essere
eccellenti nel fornire gli strumenti e le risorse, non solo economiche,ai nostri manager per crescere personalmente e come gruppo nei prossimi anni. Il nostro modello innovativo crediamo risponda alle esigenze dei consulenti che sono state recentemente espresse dai rappresentanti delle associazioni di categoria e che indicano nella tutela delle revenue dei consulenti un punto di incontro tra l’industry e i consulenti. Crediamo fortemente che il nostro modello che indichiamo con “partner al 50%” possa soddisfare sia le esigenze dei consulenti sia quella della nostra azienda che persegue obiettivi di eccellenza sempre di lungo periodo”.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Credem, Simone Taddei nuovo volto della gestione del personale

Credem, virata direzione polizze

Banca Euromobiliare e la metafora spaziale

Credem, Farnè per la sinergia tra le reti

Credem, spinta alla consulenza indipendente

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Fondi comuni, vediamo chi è caro e chi no. Anche tra le reti…

Credem, utili record e investimenti nel wealth management

Le donne fantastiche della consulenza

Credem, reclutamenti ad alto potenziale

Credem, su Carige arriva la smentita

Credem: super wealth management e mega reclutamento entro il 2019

Credem cresce nel leasing

Consulenti come Icardi: quando il capitano cambia all’improvviso

Consulenti: Euromobiliare Advisory Sim lancia la sfida

Credem: profitti al top da dieci anni, cala la raccolta indiretta

Credem, coefficienti sopra i requisiti della Bce

Credem, tesori d’oriente

Credem, valzer di poltrone nel wealth management

Credem fa il pieno di cover bond

Credem si prende una fetta di Blue Eye

Credem, nuovi piani di sviluppo nel private

Credem, l’avanguardia nei pagamenti

Un ex Credem nel mirino di Consob

Credem continua a sostenere le Pmi

Troppe violazioni e arriva la radiazione per un ex Credem

Grossi per l’innovazione digitale di Credem

Credem cede Npl per 80 milioni

Credem punta sui giovani

Informazioni errate, stop per 4 mesi a un ex Credem

Credem cresce sotto la Madonnina

Credem mette nel mirino i grandi patrimoni

Credem sconta i problemi italiani

Ti può anche interessare

Etf esteri, che ingiustizia le due tasse sui dividendi

Molti clienti protestano per i dividendi dei fondi indice esteri che colloco, tassati due volte. Cos ...

Rendiconti e contributi: io non ci sto!

Il malumore è evidente ...

Banca Imi, conti ok e conferme ai vertici

Banca Imi, la banca d’investimento del gruppo Intesa Sanpaolo, ha chiuso il 2018 con un utile ...