Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

A
A
A
di Matteo Chiamenti 11 Aprile 2019 | 08:30

Pressione sui margini? La remunerazione dei consulenti finanziari non subirà contraccolpi, anzi. Parola di Alessandro Foti, amministratore delegato di Fineco, nel corso di una intervista esclusiva per Bluerating.com realizzata in occasione dell’assemblea degli azionisti dello scorso 10 aprile 2019.

La banca e i consulenti finanziari sono legati nella loro evoluzione. Se migliora il fatturato, cresce di conseguenza anche il benessere economico dei professionisti che ci lavorano. E’ vero che dopo Mifid 2 la pressione sui margini è più rilevante, ma io sono molto fiducioso che la crescita della raccolta nel 2019 compenserà ampiamente una eventuale riduzione dei margini stessi. Prevedo inoltre che, a livello di composizione degli apporti, aumenterà la quota dedicata al gestito” spiega Foti.

Un processo virtuoso frutto di una precisa strategia: “Puntiamo a un modello di business che sia sostenibile, non tanto come scelta etica, ma come garanzia di solidità di lungo termine. La crescita che prevediamo nel 2019 si fonda su 3 pilastri: qualità del servizio, efficienza operativa e aumento della produttività”.

Nell’attesa dell’arrivo dei nuovi rendiconti per i clienti, annunciato dallo stesso Foti per l’estate (giugno/luglio), l’amministratore delegato ha anche chiarito le volontà di Fineco relative allo sviluppo dei propri professionisti: “Contiamo di inserire tra gli 80 e i 100 consulenti nel corso del 2019, ma in realtà i nostri sforzi si concentreranno verso una crescita delle competenze dei nostri professionisti piuttosto che meramente numerica”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fideuram, una forza senza pari: da sola il 30% della raccolta del settore

Fineco, ingresso di peso tra i consulenti

Banche e reti, investimenti senza rivali

NEWSLETTER
Iscriviti
X