Educazione finanziaria, Intesa Sanpaolo sale in cattedra

A
A
A
Avatar di Redazione12 aprile 2019 | 12:14

Impegno di Intesa Sanpaolo per l’educazione finanziaria Sono 2mila gli studenti di 90 scuole che hanno partecipato al progetto formativo ‘Z Lab’ della banca nell’ambito dei “Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento” (ex Alternanza scuola-lavoro) in 18 città italiane. I ragazzi sono stati ospitati dalla banca in 100 laboratori che complessivamente hanno generato oltre 75mila giornate di lavoro (520mila ore) in attività laboratoriali. Secondo i risultati presentati a Milano nel corso di un incontro con i manager della Banca, docenti, famiglie e studenti, 700 di loro hanno completato il primo ciclo triennale iniziato nel 2016, anno di avvio del progetto. ‘Z Lab’ offre agli studenti di licei e istituti tecnico/professionali un programma triennale di apprendimento e sperimentazione interamente svolto presso le sedi del gruppo. I ragazzi lavorano con oltre 80 collaboratori interni Intesa Sanpaolo che, formati ad hoc per l’esperienza, facilitano le attività laboratoriali in qualità di tutor. Il gruppo ha deciso di confermare anche quest’anno l’avvio del percorso.

“La formazione è uno degli ambiti su cui più è necessario investire per favorire la crescita della società e dell’economia italiana. Intesa Sanpaolo si impegna su molti fronti per rafforzare questo elemento cardine dello sviluppo. ‘Z Lab’ è uno dei più completi e apprezzati programmi di formazione per i giovani di questa età, lo dimostrano le tante richieste che riceviamo dai docenti e dalle famiglie. Abbiamo dato la possibilità a 2.000 ragazzi, accompagnati da nostri colleghi, di avvicinarsi a Intesa Sanpaolo per apprendere come opera quotidianamente una Banca leader come la nostra, con la complessità di un’organizzazione che conta oltre 90.000 dipendenti, e come cambiano le professioni nel mondo bancario. Anche noi a nostra volta abbiamo beneficiato di questa presenza: con il loro entusiasmo e le loro aspirazioni gli studenti portano energia creativa negli uffici e una prospettiva diversa. 500 ragazzi da 25 scuole hanno ora l’opportunità di partire con il nuovo ciclo triennale”, ha commentato Rosario Strano, chief operating officer Intesa Sanpaolo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Intesa San Paolo a caccia di private banker in Svizzera

Intesa Sanpaolo, Gros-Pietro in pole per la riconferma

Ti può anche interessare

Banche popolari, crescono i finanziamenti a imprese e famiglie

Da inizio anno il flusso di nuovi finanziamenti alle piccole e medie imprese clienti è stato pari a ...

Divergenze sulla governance, si dimette il presidente di Banca Carige

La società ha comunicato di aver ricevuto le dimissioni, con efficacia immediata, del prof. avv. Gi ...

Norme per gli intermediari, focus sull’etica

Per la prima volta in Italia viene definito il processo mediante il quale la cultura dell’integrit ...