Unicredit, maxi-multa USA da 1,3 miliardi di dollari per caso Iran

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia16 aprile 2019 | 10:19

Sempre più salata la sanzione che Unicredit dovrà pagare alle Autorità Usa per aver effettuato transazioni con l’Iran dal 2002 al 2012, paese sottoposto a sanzioni. Secondo l’accordo stipulato ieri, l’istituto di credito italiano e le due controllate tedesche e austriache dovranno corrispondere 1,3 miliardi di dollari (circa 1,2 miliardi di euro). Tuttavia, le somme dovuto dal gruppo bancario guidato da Jean Pierre Mustier saranno interamente coperte dagli accantonamenti stanziati.

Difatti, nel comunicato diffuso ieri dalla banca si legge: “L’ammontare oggetto dell’accordo transattivo finale porterà ad una liberazione delle risorse accantonate nel primo trimestre del 2019 a livello di gruppo, con un impatto positivo sul conto economico, al netto delle tasse, pari a circa 300 milioni e avrà un’ulteriore impatto positivo sul ratio CET1 di gruppo pari a circa +8,5 bps, in coerenza con quanto la banca ha comunicato in occasione della presentazione dei risultati relativi al terzo trimestre 2018 e al quarto trimestre 2018″.

Il conto presentato dalle autorità americane è tra i più salati mai presentati a una banca europea e supera le stime circolate finora che ipotizzavano una sanzione per circa 800 milioni di euro.

Tuttavia Unicredit non è la sola ad essere stata sanzionata; secondo Bloomberg infatti, sono circa una quindicina le banche che hanno dovuto pagare una multa per aver violato le sanzioni imposte dagli USA su diversi paesi.

 


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Dossier Commerzbank, saluta anche Ing

Unicredit, Pimco dà una mano sugli incagli

UniCredit, Cordusio batte in testa

Unicredit, un nuovo nome per il wealth management

Unicredit, parte la sfida per Commerzbank

Unicredit, torna calda la pista Commerzbank

Unicredit: ecco la Banking Academy

Unicredit, è repulisti di Btp

UniCredit, utili sopra le attese

Unicredit, Mustier fiuta l’affare Commerz

Indagine Unicredit, Mustier minimizza

Unicredit, pericolo mega sanzione dall’Antitrust

Private banking, il grande giorno di Langé

Unicredit, analisti freddi sull’affare Commerz

Unicredit, mire di conquista sull’impero tedesco

Falcon, Unicredit tra le pretendenti

Unicredit corteggia i fondi

Borsa, la fiducia delle aziende tedesche traina Piazza Affari

Unicredit, Allianz bussa alla porta

UniCredit, così è cambiata (e cambierà) la rete

Diamanti in banca, partono i rimborsi

UniCredit, cambio al vertice del Family Office

ConsulenTia19, gestori in vetrina: Unicredit

Truffa diamanti, “margini fino al 18% per la banche”

Unicredit studia il colpaccio in Deutsche Bank

Unicredit, il bond rende di più

Unicredit vuole cedere altri 2,5 miliardi di crediti deteriorati

Banche, chi supera il test Srep

Unicredit: 8 top banker per Mustier

Unicredit chiude in bellezza il 2018

Sette pretendenti per Carige

Intesa e Unicredit alla prova dei numeri 2018

Fusione Unicredit-SocGen: Mustier attacca la politica

Ti può anche interessare

Consulenti, Credem recluta da nord a sud

Negli ultimi mesi sono stati inseriti 18 nuovi professionisti in 10 regioni. ...

Tutto quello che avreste voluto sapere su come iscriversi al nuovo Albo (ma non avete mai osato chiedere)

5 domande e 5 risposte per fugare ogni dubbio ...

Rendiconti e contributi: io non ci sto!

Il malumore è evidente ...