Credem, Simone Taddei nuovo volto della gestione del personale

A
A
A
Avatar di Hillary Di Lernia18 aprile 2019 | 10:04

Simone Taddei, 40 anni, nelle scorse settimane è stato nominato responsabile della gestione del Personale del Gruppo Credem.

Taddei è entrato nel Gruppo Credem da appena neolaureato e dopo un percorso iniziale in ambito commerciale ha maturato esperienze nella formazione e nella gestione del Personale. Recentemente ha maturato esperienza come responsabile della struttura di contatto multicanale con la clientela (Virtual Contact Center) ed in seguito nell’ufficio organizzazione reti commerciali.

In continuità con le linee guida aziendali, Taddei ha l’obiettivo di proseguire nelle politiche di sviluppo e di crescita delle persone, nel mantenimento del loro benessere sul luogo di lavoro, nell’ulteriore sviluppo del sistema di welfare aziendale e del remote working.

“Riteniamo che le persone siano il vero valore competitivo di un’organizzazione, soprattutto se eroga servizi. Consideriamo da sempre il loro benessere la chiave per realizzare risultati di eccellenza nel tempo”, ha dichiarato Andrea Bassi Andrea Bassi Andrea Bassi Andrea Bassi, Direttore del Direttore del Direttore del Direttore del Personale di Credem Personale di Credem Personale di Credem Personale di Credem. “La nomina di Taddei rappresenta l’esempio di creazione interna del management, degli investimenti effettuati e della valorizzazione delle nostre persone”, ha concluso Bassi.

Nel 2018 l’eccellenza nelle condizioni di lavoro offerte ai dipendenti, nelle politiche di formazione e sviluppo diffuse a tutti i livelli aziendali e nelle strategie di gestione delle persone sono stati gli elementi che hanno permesso al Gruppo Credem di ottenere per il terzo anno consecutivo la certificazione “Top Employer” e per la prima volta di Great Place to work.

L’obiettivo di migliorare l’ambiente di lavoro e cogliere i bisogni delle persone per supportarle nel raggiungimento della loro performance continua ad essere un elemento centrale del progetto di welfare aziendale, avviato nel 2015. Tra le iniziative per favorire l’equilibrio tra vita lavorativa e privata è da segnalare il “premio welfare”, erogato in base al raggiungimento di determinati obiettivi aziendali e di gruppo, che ha visto una significativa implementazione anche con la creazione di un apposito portale in collaborazione con il provider di servizi di welfare Eudaimon.

Credem pone da sempre gli investimenti sulle persone, sul loro benessere e sulla qualità della relazione con i clienti al centro del progetto d’impresa e delle strategie di crescita del Gruppo. Dall’inizio del 2015 sono state assunte in Credem oltre 1.000 persone di cui 72,5% giovani, raggiungendo ad oggi un organico complessivo a livello di Gruppo di oltre 6.200 dipendenti con una crescita del 5,5% in tre anni e mezzo.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Credem, utile sugli scudi e le polizze spingono

Credem, oltre 1.000 nuovi clienti

Rendiconti Mifid 2: Credem dà valore all’advisory

Credem, tanta benzina per le Pmi

Credem: Euromobiliare Advisory Sim rinnova gli investimenti

Credem sempre pronta al bagher

Credem, ora ti aiuta Emily

Credem, private banking alle grandi manovre

Credem, la gamma esg è sempre più ricca

Reti, quando il private equity diventa retail

Equita-Euromobiliare AM rafforzano la collaborazione con un fondo

Credem e Banca del Piemonte, wealth management a braccetto

Reti Champions League: Molesini, giornata da bomber

Credem, raffica di assunzioni (anche tra i consulenti)

Credem ingaggia in Campania un big dell’Anasf

Reti Champions Leaugue: Foti-Rebecchi, duello per la vetta

Credem, il futuro sono i prestiti personali

Credem: banca e rete, sinergie vincenti

Credem, l’onda lunga delle polizze

Credem disegna il private banking del futuro

Credem, il nuovo volto della formazione

Credem, trimestre in crescita e accelerata nel wealth management

Credem, i compensi e gli incentivi ai consulenti

Credem ha il cuore verde

Credem, in arrivo 80 nuovi consulenti

Credem, virata direzione polizze

Banca Euromobiliare e la metafora spaziale

Credem, Farnè per la sinergia tra le reti

Credem, spinta alla consulenza indipendente

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Fondi comuni, vediamo chi è caro e chi no. Anche tra le reti…

Credem, utili record e investimenti nel wealth management

Le donne fantastiche della consulenza

Ti può anche interessare

Banca del Piemonte, utile in calo

L'assemblea degli azionisti ha approvato i conti del 2018 e nominato il nuovo Consiglio d'amministra ...

Autonomi ai blocchi di partenza, sperando nel buonsenso

Arrivano i primi iscritti, ma permangono alcuni dubbi ...

Guber Banca si rafforza con Zorzi

Nei prossimi mesi Guber amplierà la sua offerta di servizi digitali con iniziative mirate alle Pmi, ...