Banca del Piemonte, utile in calo

A
A
A
di Redazione 29 Aprile 2019 | 16:57
L’assemblea degli azionisti ha approvato i conti del 2018 e nominato il nuovo Consiglio d’amministrazione con diverse new entry

Banca del Piemonte chiude il 2018 con un utile in calo del 10% sull’anno precedente, a quota 6,5 milioni di euro. L’assemblea degli azionisti ha approvato i conti dell’anno scorso, che ha visto anche una raccolta complessiva in lieve riduzione a 3,8 miliardi. Regge bene, invece, l’indice di solidità patrimoniale Common Equity Tier 1 che al 31 dicembre 2018 era al 15,8%. I crediti erogati alla clientela sono cresciuti del 7%, a quota 1,2 miliardi, con i crediti deteriorati in calo del 32%. L’ad della Banca, Camillo Venesio, ha espresso “soddisfazione ed apprezzamento per i risultati raggiunti in contesti complicati, che valorizzano l’identità e le eccellenze specifiche della Banca, tra le più solide banche private italiane ed europee”.

L’Assemblea degli azionisti di Banca del Piemonte ha inoltre nominato il Collegio sindacale e il nuovo Consiglio di amministrazione. E’ stato nominato presidente Lionello Jona, Flavio Dezzani e Gianluca Ferrero sono i vice presidenti, mentre Camillo Venesio è amministratore delegato e direttore generale. Ampio rinnovamento in Consiglio con l’entrata di: Jacopo Anselmi, nato a Milano nel 1984, dopo un’esperienza come Strategist in Google, Co-fondatore di Credimi, Fintech attiva nel factoring digitale con la maggior crescita in Europa continentale, dove opera come Data Officer; Francesco Roncaglio, nato a Milano nel 1978, dopo un’esperienza biennale come Borsista di ricerca in finanza aziendale all’Università Bocconi, è Amministratore Delegato di Lamse, società attiva con successo dal 2007 in ricerca, valutazione e gestione di investimenti di Private Equity, sia diretti che indiretti; Monica Tardivo, nata a Torino nel 1970, notaio, Socio fondatore di PTG, uno degli Studi notarili più innovativi in Italia, docente della Scuola Notarile e della Scuola di Specializzazione per le professioni legali. Il rinnovamento ha contribuito ad aumentare la diversità di genere, di età e di profilo professionale dei componenti il consiglio.

L’Assemblea ha anche confermato come consiglieri: Flavio Dezzani, Gianluca Ferrero, Luigi Gazzera, Lionello Jona, Domenico Ramondetti, Carla Venesio, Matteo Venesio e Camillo Venesio. Il Collegio Sindacale è composto dal Presidente Giuseppe Ravotto, da Mauro Bunino e Nicoletta Paracchini. Sono usciti dal Consiglio, invece, Giorgio Baralis e Gian Luigi Gabetti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati ancora condizionati dalla guerra commerciale Usa-Cina

Usa, doccia gelata dai dati Ism

Asset italiani star di fine agosto. In attesa di un governo

NEWSLETTER
Iscriviti
X